Trento e dintorni

Oggi non sono a Milano, sono a Trento. Da un mese a questa parte, per lavoro, 2-3 giorni a settimana parto da Monza alle 5,30 del mattino, per arrivare in ufficio a Trento, prima delle ore 8,00. Rimango in giro tra i paesini della provincia autonoma trentina solitamente per 3 giorni di fila; in questi momenti, lontano dall famiglia e dalle abitudini quotidiane, inganno piacevolmente il tempo correndo, alla scoperta di nuovi posti o, tornando su percorsi scoperti la settimana prima, che mi siano particolarmente piaciuti.

E’ il caso di questa settimana: stasera pernotterò ad Arco di Trento, non lontano da Riva del Garda. Domattina partendo dall’Hotel Villa delle Rose, tornerò su in lalto, sull’Eremo di San Giacomo – una chiesetta aperta solamente 12 domeniche all’anno, posta a circa 700 mt di altitudine – per una distanza complessiva di 19km, con pendenza media, sui 6 km di salita, del 15%. L’ultimo km, la settimana scorsa, mi ha costretto a ben 4 soste, ma lì, lo sterrato e la pendenza superiore al 20%, la fanno da padrone. 59′ il tempo impiegato per salire. Anche domani la fatica, ne sono certo, verrà ampiamente ricompensata dal panorama e dalla gratificazione del gesto “eroico” per uno come me, umile runner amatoriale. Domani vi racconterò. 

Danilo

Trento e dintorniultima modifica: 2007-06-21T17:50:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo