Bentornato fresco!

Ieri sera è stata una giornata tra le più belle da quando corro! Per un paio di motivi semplici.

1) E’ tornato il fresco, alle ore 19,55, quando ho calzato le mie scarpe, a Monza c’erano 18° 

2) Ho trovato il Parco chiuso per ordinanza del Sindaco a causa del forte vento, e quindi ho dovuto inventare un percorso che non avevo mai fatto prima.

Sono partito con canotta e pantaloncini, con un piccolo briviso di freddo, (sensazione a me ignota da mesi e mesi) ma con una grossa carica di energia. Per motivi familiari avevo poco tempo a disposizione. 35′ per la precisione.

Allora mi sono detto: parto, faccio una ventina di minuti in questa direzione, seguendo la ciclabile e poi torno indietro con un passo più sostenuto, cercando di rientrare in 15′.

Bene. Il fresco mi ha subito parlato, e mi ha detto che del disagio del mese di agosto ieri non ha trovato traccia. Dunque ho dato vita ad un corto veloce nella prima parte, 30″ di pausa e un corto velocissimo (per i miei ritmi abituali!) nella seconda. E così al “giro di boa”, all’altezza del Gigante di Villasanta, ho invertito la direzione, ho incrementato la velocità di marcia, e  – se la sensibilità verso il ritmo è la stessa di sempre – seppur senza particolari riferimenti cronometrici o metrici, credo di aver corso gli ultimi 10′ ad un ritmo attorno ai 3’30”-3’40”. Dopo un mese di delusioni e di disagi, ho avuto al conferma che il caldo è stata la causa proncipale delle mie sofferenze.

Ieri con oltre una ventina di gradi in meno rispetto agli over 40° tovati nel Salento due settimane fa, ho liberato la mente, ho lasciato che le gambe girassero “allegre” e mi sono ritrovato in estasi, mentre mi sembrava di volare.

Bentornato fresco, benritrovato me.

Alla prossima  

Bentornato fresco!ultima modifica: 2007-09-06T16:25:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo