Che bella, la Tapasciata di Cremella!

 

 

 

 

 

 

 

 

 Oggi avevo i tendini e i muscoli delle gambe più o meno a pezzi. E’ il segnale che mi inviano le mie mizuno di turno, dopo circa 800 km percorsi, in giro tra i percorsi casalinghi di Monza e Brianza. Ne ho preso atto, dunque mi sono riposato. Dormendo anche molto, il che è per me inusuale.

Ieri e l’altro ieri sono stato in giro tra il Parco di Monza e la Brianza, con Mirkuzzo. Il quale mi ha fatto scoprire una bellissima seppur poco frequentata e pubblicizzata tapasciata, a Cremella, in provincia di Lecco, non lontano da Monticello Brianza. Anzi, uno dei passaggi che mi è rimasto più impresso nella mente (e nelle gambe) è proprio una salitona costante e gelida, in Monticello Brianza, in un paesaggio lunare per la nebbia, gli spazi e la desolazione ( la desolazione è un’ottima qualità, per i miei gusti). E’ un salitona su strada ben asfaltata, larga e lunga. Lì ho provato un allungo impegnativo, testando la condizione delle gambe e della testa. E su questa bella salitona, altra caratteristica che me la consegna alla memoria dei pezzi più belli della Brianza, tirava un leggero soffio di vento gelido e costante che, rispetto al resto del percorso, compreso il passaggio nel bel Parco della Valletta (altra bella scoperta del week-end) abbassava di molto la temperatura esterna. La tapasciata complessivamente ci ha offerto 22 km, interpretati in buona progressione e in buona compagnia. Il ristoro finale a base di salamini, pane e salame + pane e prosciutto (che scorpacciata!!!), è la ciliegina sulla torta di un bel fine settimana all’insegna dell’allenamento e della compagnia.

Chiusa la settimana con 44 km intensi, da domani, inizia una nuova settimana di carico, alla ricerca dello sviluppo della resistenza alla velocità. E continua la riflessione su cosa fare nel prossimo futuro e su quali gare preparare. Soprattutto … cross, sì o cross no?

Alla prossima

 

Che bella, la Tapasciata di Cremella!ultima modifica: 2007-12-09T23:00:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “Che bella, la Tapasciata di Cremella!

  1. Ciao, ho letto il tuo blog e mi sono sentito un po’ meno in colpa di avervi tirato il bidone ieri! Comunque si, bella Cremella!
    Dai, dai, i cross falli!!!
    X ven?
    Ciao!

  2. Zio, per venerdi se non sono a Trento per lavoro (te lo so dire mercoledi) ti confermo l’appuntamento per la birrozza, dove volete voi. Nicola, se ci sei batti un colpo! L’invito è anche per te!

    Ciao

  3. Crema
    Cremona
    Cremenaga
    Cremeno
    Cremia
    Cremolino
    Cremosano
    chissà, magari anche in tutti questi comuni fanno tapasciate.
    Domenica abbiamo fatto un bel giro. Il percorso non era pesante (esclusa la massacrante salita di Monticello), c’era molto sterrato, con dei tratti molto caratteristici e un ristoro finale da favola. Sinceramente però non la piazzo nei primissimi posti della mia tapascioclassifica; ormai ho il palato molto raffinato e per stupirmi ci vuole ben altro! Comunque la consiglio tutti i lettori.
    Danilo, io insisto nel dire che la seconda parte della tapasciata l’abbiamo fatta molto più veloce della prima.

    x lo Zio
    Domenica, Io e Danilo, siamo stati 1h e 30′ sotto l’acqua, ad aspettarti sulla pista ciclabile della Valassa, poi non vedendoti arrivare siamo andati a casa delusi dal fatto che tu non ci potessi accompagnare!
    ciao

  4. Nicola, quella è roba da atleti. Non sono ancora all’altezza.
    E comunque mi perderi nella nebbia… e tutto sommato sarebbe un ottimo alibi.
    😉
    Ma visto che non riusciamo a incontrarci alle gare vieni a bere una birra con noi.

  5. Rinnovo l’invinto birra (male che vada ad Arco di Trento?)
    Per la proposta birra+400 mt può andare.
    Però poi una rivincita con Grolla+Km Verticale!
    Ciao ci sentiamo
    Lo Zio

I commenti sono chiusi.