Ho “scoperto” il Giuriati

 

Sapessi com’è strano…preparare un 400…qui a Milano…a Milaaaanoooo…

E’ la canzoncina che canticchiavo oggi alle ore 12,30, mentre pensavo che 10 anni fa non c’era quasi giorno in cui non splendese il sole a Napoli, allo stadio San Paolo, dove per la prima volta calpestavo il tartan di una pista d’atletica regolamentare. Oggi invece, pioveva da dio!

Facciamo un passo indietro: avendo ricevuto il 2 di picche per una pizza a pranzo con un amico, ed essendo costretto a saltare l’appuntamento serale con la corsa per impegni familiari, mi sono ingegnato e … ho “scoperto” una bella pista nota a molti, ma non a me: il Campo Giuriati.

La pista è a soli 3-4 km dal mio ufficio, tradotto vuol dire 5 minuti in moto, e con 2,60 € hai diritto anche alla doccia.

Alle ore 12,30 quindi, incurante della pioggia insistente, prendo la moto e mi fiondo in questa struttura. Parcheggio, mi cambio, infilo guanti e cappellino (regali della mia Principessa!) ed entro in pista (che emozione, ogni volta!!!). Se si fa eccezione per la prima corsia che è un po’ “sfruttata”, il tartan è in buono stato, gli spogliatoi sono accoglienti, peccato manchi l’asciugacapelli…e scusate se è poco, in una giornata piovosa come questa….

Comunque, mentre noto che i soliti podisti ultra-cinquantenni sono tra i più accaniti frequenatatori dei campi d’atletica (alla faccia del fatto che oggi il Giuriati è una delle principali strutture del CUS, Centro Sportivo Universitario), mi riscaldo (si fa per dire) e mi metto alla ricerca dei segni dei 30, dei 40 e dei 50 mt, per la mia seduta che oggi prevede Velocità breve. Non li trovo. E considerando che ho dimenticato pure il cronometro, me ne fotto e parto verso un 4x(piùomenotrenta, piùomenoquaranta e piùomenocinquanta metri). Nella quarta serie mi concedo anche un piùomenosessanta metri. Non ho indossato le chiodate perchè bagnare le mie nuove new balance già mi è dispiaciuto, ma bagnare anche le diadora da pista sarebbe stato un “colpo” insostenibile.

E’ stata la mia prima volta al Giuriati in pausa pranzo, mi è piaciuto, quindi credo che non sarà l’ultima.

Messaggio privato: Max … se ti va ci organizziamo e qualche volta ci andiamo insieme. Che ne dici?  (…ora ne sentiamo delle belle!!!)

Alla prossima

Ho “scoperto” il Giuriatiultima modifica: 2008-01-16T16:25:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Ho “scoperto” il Giuriati

  1. Eeeeeeeeh il Giuriati.
    Quanti ricordi…
    Il mio ginocchio è ancora dolente; stasera proverò a correrci sopra 20 minuti.

I commenti sono chiusi.