Pinocchio

ca65c4e3ac1040f419daf4c921b455ac.jpg

Dopo il riposo forzato di ieri più per pioggia che per dolori, e la reiterata terapia del ghiaccio di questi giorni, oggi in pista prima di partire per le ripetute di velocità breve (2x6x50mt. e 1x5x60mt.) mi sento un leone. Poi faccio i primi allunghi e mi accorgo di muovermi come Pinocchio. I dolorini, sì, daccordo, ma con quelli ci convivo ormai da mesi. Il problema nuovo è che ho i muscoli legatissimi e pigrissimi, soprattutto nelle prime ripetute,. Proprio non girano le gambe, manco a pagarle…E così, mi sento come questa scultura di Mario Ceroli: corro come  Pinocchio, o almeno quella è l’impressione. Ma anche il crono mi dà ragione. All’inizio non vado proprio.

Poi per fortuna mi sciolgo e cambia un po’ la musica. Sfioro addirittura il personale di stagione in una delle ultime ripetute sui 60mt. e colgo un 40″53 nel 300 finale. Ora, a parte che il 39″90 sulla distanza resiste da troppo tempo, e non vedo l’ora che crolli il muro dei 39, a parte questo…devo dire che noto un miglioramento nella tenuta alla velocità, e questo in vista di Bressanone è un buon segnale.

Intanto seguendo la tabella delle prossime settimane proverò ad essere più buono, obbedire al mio papà e dire meno bugie. Se non la corsa, almeno il naso, dovrebbe migliorare.

Alla prossima.

 

Pinocchioultima modifica: 2008-04-22T15:29:53+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Pinocchio

  1. ….e ricorda che le bugie hanno anche le gambe corte, non solo il naso lungo…..
    Comunque sii buono e vedrai che anche tu diventerai un bambino vero.

    dopo Bressanone, si intende

I commenti sono chiusi.