Eppur (qualcosa) si muove

43b61f3186497caf5570a76faedebf8c.jpg

 

Ore 13, Campo Giuriati, caldo umido da paura.

“Martedi fai 4x80mt  in tempi decenti, tutti al di sotto dei 10″ netti …fosse anche tutti in nove e novantanove, per favore, non farmi vdere il 10 davanti”.

La velata minaccia è di Ciro, dopo aver commentato insieme al telefono i risultati delle gare della settimana scorsa. “Occorre provare a recuperare la tua velocità di base, altrimenti c’è poco da fare”. E allora ieri 7 ore e mezzo di magnetoterapia, poi ghiaccio e stamattina altre 3 ore di magnetoterapia.

Umido da paura, dicevamo, ma i tendini sono al loro posto e non si lamentano. Che bello!

Mi scaldo ben bene e parto per gli sprint: primo 80 mt. in 9″88, ottimo!!! il personale assoluto di 10 anni fa è 9″32, daccordo, ma il personale di stagione è 9″92… e l’ho migliorato di 4 centesimi! … poi riparto e … 9″86 …cazzo!!! personale di stagione ritoccato di nuovo! …poi riparto ancora e  … 9″81 personale di stagione ritoccato ancora; e infine chiudo con 9″90, basta ritocchi, ma buono comunque. Caro Ciro, se i tendini mi lasciano in pace, obbedisco!

Poi però ci pensa il 400 finale a ridimensionarmi. Passaggio ai 200 in 27″14, seconda parte in 29″16. Distribuzione non ottimale – ma non è semplice interpretare il ritmo giusto, memorizzarlo ed eseguirlo. Chiudo quindi, composto – ma lento, in 56″30. Mi toccherebbero 2×120 ancora, ma non è ho voglia e non c’è tempo, e in più mi è scoppiato una bel mal di testa per il caldo. Meglio non strafare, oggi mi fermo qui. Ho la sensazione che la condizione stia, tuttavia, crescendo ancora un pochetto, e la cosa non mi spiace. 

Vediamo. vediamo. 

Alla prossima

Eppur (qualcosa) si muoveultima modifica: 2008-06-10T14:50:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo