Io penso positivo

…perchè son vivo e finchè son vivo.

Ho appena eseguito la seduta per me simbolo o termometro, al termine della quale – ad inizio della stagione appena conclusa – mi sono infortunato al gluteo, e con cui avevo ricominciato a tirare un po’ dopo la fase acuta dell’infortunio (http://runnerpanda.myblog.it/archive/2008/02/22/ricomincio-da-300.html)

E stavolta tutto sembra filar liscio: la forma è ben lontana ed è giusto che sia così, ma le buone sensazioni ci sono e i riscontri cromnometrici mi confermano che le cose vanno bene. Eseguo un 2x4x300mt (rec.2’30″/6′): la prima serie è una prudente progressione in 59″40-56″78-56″44-53″75, la seconda serie è un po’ più brillante in 53″92-53″38-55″22-54″38. Senza mai forzare troppo, in una sorprendente giornata che sembra primaverile più che autunnale. E in più è venerdi. Che bello!

Sullo sfondo il Levriero – oggi presente – inanella una scala da un 3000 fino ad un 600. Quest’ultima seduta lo entusiasma, visto anche il suo buon tempo (1’55”) ottenuto senza particolare sforzo. Prima o poi cederà anche lui alle distanze corte. Il virus lo sta braccando.

Stasera salsiccia alla brace in famiglia e domattina ancora velocità in cavalcavia. Olè.

Alla prossima

Io penso positivoultima modifica: 2008-11-14T15:38:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento