Scala con variazione

Non più la mia classica scala 1000-800-600-400-200-100, ma una sua variante più impegnativa che – se non ricordo male – Ciro suggeriva per  miscelare la componente aerobica alattacida della prima sessione, con la componente aerobica e anaerobica-lattacida della seconda sessione (…mi faccio paura da solo e non sono neanche sicuro di quel che ho scritto…)

…comunque, in termini pratici e comprensibili, i fatti sono questi:

Riscaldamento alla Salvino (che ormai è un must!) in 6′ netti

1000 in 4’04”, recupero 2′

800 in 3’12”, recupero 2′

600 in 2’15”, recupero 2′

500 in 1’44”

e STOP di 6′

poi si cambia passo (…si dovrebbe cambiar passo) e si passa a distanze più brevi e intense, cioè:

400 in 1’12”, recupero 2′

300 in 54″5, recupero 2′

200 in 32″5

Tempi molto lontani dal decente, mal di gambe e grande fatica.

Se vuoi godere in gara, devi soffrire negli allenamenti” ha detto qualcuno recentemente, ma non ricordo bene chi fosse…

Per fortuna che domani c’è riposo va’…

Alla prossima

 

Scala con variazioneultima modifica: 2008-12-02T15:06:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento