Giorno lettino, giorno lettone

La mia vita da una settimana a questa parte, a seguito di un patto fatto con la principessina, è suddivisa in giorni alterni, tra giorni-lettino e giornilettone.

Che tradotto vuol dire che nei giorni-lettone la principessina se si sveglia di notte può venire nel lettone a dormire con la sua mamma e il suo papà (…che nell’occasione dorme una chiavica!); nei giorni lettino la principessina si deve sforzare di dormire nel suo lettino essendole proibito venire nel lettone. Ma, nei giorni-lettino, il papà, che ha proposto questo patto per porre finire alla transumanza – che dura da che la piccolina ha iniziato a camminare – dalla cameretta alla camera da letto … balla la samba, cioè fa su e giù per respingere gli attacchi della principessina e riportarla nel suo lettino, in cameretta.

Morale, sia nei giorni-lettino che nei giorni-lettone, si dorme una chiavica o non si dorme una mazza!

E difatti stamattina, sveglia puntata alle ore 7 come sempre, ma ho aperto gli occhio alle …9!

Fatta questa doverosa premessa, osservo che dormire fa male, perchè da quando è iniziato il balletto lettino-lettone  (…altro che tuca-tuca) non  riesco a metter in fila più di 4-5 ore di sonno per notte.

Ma poi, misteriosamnete, il giorno dopo in pista …volo.

Oggi seduta di potenza lattacida e segno dei bei tempi, nonstante sia il terzo giorno di fila di allenamento: 

2×600 recupero 6′, in 1’53”-1’59”

2×400 recupero 5′, in 1’16”, 1’15”

2×300 recupero 4′, in 50″, 52″

Niente di trascendentale, certo, ma il miglioramento rispetto alla scorsa volta, è evidente.

 

Alla prossima

Giorno lettino, giorno lettoneultima modifica: 2009-01-20T15:31:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Giorno lettino, giorno lettone

  1. Bhe, in fondo è giusto.
    CHi dorem non piglia pesci. Ma pesci in inglese si dice fish. Che se lo si pronuncia veloce un potrebbe confonderlo con finish, quindi arrivo. Alla fine sarebbe che “chi dorme non piglia l’arrivo”, quindi “chi dorme non arriva al traguardo”. Invece tu non dormi. Quindi arrivi al traguardo, cioè ne esci vincitore.

    Logico no?

    Ciao, ora tornano gli infermieri devo prendere la mia emdicina UUUHHHHHAAAAAUUHAAAA!

  2. ormai visualizzo le tue storie solo come strisce dello Zio; e stavolta vedo un drago che fuma dal naso arroccato sul suo letto per respingere gli assalti della principessina, per niente spaventata dal grosso essere lattacida

Lascia un commento