Il Giuda-ti

Giornata tiepida, in una pausa pranzo che potrebbe essere tra le ultime al GIUDA-TI (contrariamente a quanto comunicato 2 settimane il Cus Milano ha quasi raddoppiato la quota annuale!!!).

Eseguo una seduta interlocutoria per lo scarico e per il poco tempo a disposizione. Tecnica, poi 3 volte i gradini e  3 voltei gradoni, 2 volte i 50mt brillanti per sciogliermi ben bene,  corsi senza chiodi in 7″01 e con chiodi in 6″55.

E infine un  150 un po’ tirato fatto quasi come fosse un test: prendo il tempo, come di consueto, ogni 50mt. 6″12+6″00+6″16, che fanno 18″28, ad un solo decimo dalla migliore prestazione del 2008. Considerando che non era una prova massimale, sono contento.

Poi sento Salvino (ditemi voi se non è un pazzo e un esempio per i giovani: domenica ha corso i 60mt. alla ricerca del primato italiano al mattino a Castenedolo e al pomeriggio ad Aosta, mancandolo per una manciata di centesimi in entrambe le occasioni) e gli propongo la sfida diretta per domenica prossima in occasione del mio esordio sui 60mt; gli dico:

Se vuoi il primato nazionale di categoria domenica, ti basta battermi, perchè io correrò in 7″6. A te la scelta“.

Ci penso“, mi dice.

Ma io scommetto che ci sarà, il Grande Salvino!

Domani in moto a Torino, e giovedi proviamo le partenze dai blocchi. E poi si vedrà.

 

Alla prossima

Il Giuda-tiultima modifica: 2009-01-27T15:56:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Il Giuda-ti

Lascia un commento