Il GIRO casalingo

Sveglia all’alba e giornata nera perchè … per una volta che non prendo la moto, ma viaggio con i mezzi pubblici … mi capita di tutto: ritardi, sospensioni di una tratta della linea della metro e così via…arrivo a casa alle 18  sudato e malconcio dopo aver girato mezza Milano a piedi vetsito come un pinguino con pc in spalla…e oltre al fatto di essere in ritardo, non c’ho nè la testa nè le gambe per andare a Rovellasca a fare la gara dei 400.

Decido però di andare a Villasanta e fare un allenamento.

Mentre sullo sfondo il mitico amico e redivivo TapaMax (che piacere rivederlo correre) gira a passo tranquillo per una ventina di giri, Raffaele mi propone di farlo lì, il mio GIRO che avrei dovuto fare a Rovellasca. Non sarà una gara, ma sarà un test. Su 400mt. Un GIRO, ma giocato in casa, tra amici, senza la tensione della gara.

Prima mi scaldo bene e sveglio le gambe con un 60mt brillante senza forzare, corso in 7″63.

Poi parto per il mio GIRO.

Le aspettative sono basse, visto che mi sento un po’ fiacco, un po’ per la giornata di sbattimenti, un po’ per il caldo, il sonno arretrato e infine…per l’elevato tasso di umidità.

Pronti Via.

Partenza controllata, composta, svelta più che veloce, ma il passaggio intermedio deve essere tranquillo, in 27″ circa, per cercare di chiudere con energie a sufficienza, senza strafare nella parte iniziale. Ai 200 non controllo il passaggio, ma ne ho ancora per andare in progressione. nella seconda parte del GIRO. Ai 250 ecco però il canonico improvviso calo, ma  questa volta lo gestisco, rimanendo composto e decontratto. Giunto al rettilieno finale provo a cambiare passo (troppa grazia … magari!) ma  capisco che mi devo accontentare di non calare troppo la frequenza e la velocità. Velocità che però si riduce comunque, inevitabilmente. Chiudo con il tempo di 55″38, niente di che, ma  alemeno ho invertito la tendenza delle ultime gare, togliendo un paio di secondi circa rispetto all’ultima, in quel di Besana.

Chiudo la seduta con un paio di giri di defaticamento, con Tapamax, col quale non correvo insieme da una vita. Ma è sempre un  piacere, e lui lo sa.

 

Alla prossima.

 

 

Il GIRO casalingoultima modifica: 2009-07-08T22:10:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

20 pensieri su “Il GIRO casalingo

  1. Ciao non so se dirti che hai fatto bene o hai fatto male a non venire 🙂

    All’inizio BENE perchè ho corso alle 23.15!! Non ne potevo più …ma forse male perchè sui 400 c’erano tipo 7-8 serie, una marea di gente e tempi di grande rispetto …..

    da 50 a 55 ………

    A qs punto sono indeciso se andare a Rovellasca per l’800 …l’organizzazione è fantastica e si arriva in un attimo…pensiamoci è il 15 …….(io pensavo il 14 a Cernusco)…

    Il prob è che Nicola vuole correre il 1.500 e quello è solo il 14 a Cernusco….

  2. io il 15 sera ho una cena di lavoro, quindi proporrei di tagliare la testa al toro:

    facciamo il 14 a cernusco, e magari Nicola cambia idea e si fa l’800 con noi…gli ultimi riscontri cronometrici CENTESIMALI dimostrano che è pronto per il DOPPIO GIRO.

    vi ricordo anche il 18 per voi c’è il 1500 a cinisello, e lì io farò il 400

    😉

  3. Attendiamo Nicola prima di deliberare :-))

    Il 18 impossibile io tutti i week sono in montagna e il 19 ho una corsetta di 5,2K con 840m di dislivello tutto positivo :-)))

  4. ehm io devo allungare ………al 30 ago ho una gara di 26K in montagna :))

    E poi autunno di 10K, un 5.000, una Mezza…..:-))))
    Vorrei fare un bel 3.000 prima delle vacanze però! Ho buone possibilità di battere il mio record :-))

  5. Decidetevi che vengo anch’io.
    Dopotutto, visto che ieri sera, nei 2 giri di defaticante, mi sono sentito dire da un campione provinciale: “Max, rallenta, con questo passo non ti sto dietro……” vi do a tutti una paga che vi lascerà basiti, la pianterete con ste menate e vi darete tutti alla maratona.
    Cucu.

  6. @Tapamax,
    Tapabluuuuufff…se non via troppo forte, una di queste sere che ne dici se ci andiamo a fare insieme il giro del centro?

  7. Troppo forte?
    Ormai sono ritornato una scheggia, dovevi vedermi stamattina, sui colli di Missaglia, come ti ho lasciato dietro gente che si sta preparando per la Stralivigno……ma quelli che staranno lì fermi con le bandierine in mano!!!
    🙂 🙂 🙂
    Giovedì sera? Verso le ore 19? A 6 al mille è troppo per te?

  8. AnsiosoMax, giovedì sera c’è un bordello in centro che a stento si riesce a camminare, va bene andare piano ma io vorrei almeno corricchiare. Facciamo un altro giorno, ti mando una mail.
    😉

  9. Femm inscì.
    Domenica mi porto dietro mio cognato su e giù per i colli di Briosco.
    Martedi ho l’abilitazione agonistica (la passo, la passo, hai voglia se la passo!).
    Quindi la sera giusta per un vero, autentico, genuino, irripetibile defaticante è Lunedi.
    O no?
    Decidess, te se drè a rump i ball!!
    Cucu.

  10. Pandino stai attento che il Tapa-Max il test della cadrega te lo fa fare al parco di Monza dove c’è una cadrega “su misura”.
    baci a tutti e due
    Dani

Lascia un commento