Casa

HellPandaMosquitoDog.jpg

Non ho mai visto E.T. ma la scena “caaasa…caaasaa..” quella sì. Ecco, così mi sono sentito gli ultimi giorni in cui non ne potevo più di questo finale di vacanza (la seconda tranche l’ho passata a Zapponeta, un posto di 3000 anime che sembra Kabul) fatta di caldo,  piantagioni di pomodori, patate, meloni e cipolle! insomma… disagi perchè non sei a casa tua, ma con familiari (alcuni stretti altri meno) in giro tra bungalows più o meno accoglienti (meno!), bambini, cane (e i suoi milioni di peli dappertutto!), persone che non sanno usare il climatizzatore,  un mare con le meduse, cene alla sera con le zanzare (e l’autan finanche sui calzini e sulle scarpe) … e il pensiero che per far contenta la principessa partirai nel giorno che dice lei  …che però c’ha il bollino rosso (e infatti ci metti 11 ore quando normalmente ne bastano 7-8). L’anno prossimo chiederò al mio capo di negarmi le ferie ad agosto!

Mi lascio alle spalle Diario di scuola che non è forse il miglior libro per approcciare Pennac, Il Cacciatore di aquiloni, bello e appassionante ma non superlativo come si dice in giro, Lettera a mio figlio sul sessantotto che da anni mi ero ripromesso di leggere, molto lucido all’inizio, per i miei gusti poi troppo appassionato e parziale nel finale, Domani niente scuola del giovane Bajani, interessante, brillante e ironico al punto giusto e Cani, camosci, cuculi (e un corvo) di Mauro Corona, che legittima e valorizza più di quanto effettivamente valga il suo stile scrittorio col personaggio che è.

Dunque rieccomi a casa, col dolore al gluteo+bicipite femorale che non ne vuol sapere di andar via, pur correndo pochissimo e lentamente.

Domani si torna al lavoro, e si ricomincia la vita normale (che bella la normalità!) alla ricerca del benessere fisico (e mentale). Poi alla corsa si ripenserà appena possibile.

Alla prossima

 

Casaultima modifica: 2009-08-23T17:03:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Casa

  1. Caldo, pomodori, meloni, cipolle e autan a dosi industrali per difenderti dagli “elicotteri dell’avis”???????
    Caaasa …caaasa mia.
    Ma eri in Pugghia o nel bel mezzo della pianura Padana, ovvero caaasa mia.
    Bentornato e buon ritorno alla normalità.
    baci
    Dani

  2. Effettivamente ieri a Monza nel parchetto dietro casa, mentre spingevo la prioncipessina sull’altalena ho rimediato 8 punture in una mezzoretta…se andavo a donare ci rimettevo meno sangue…
    Un bacione a te Dani.

  3. Ma sei mai stato senza dolori ?
    Io sono a pezzi ….mi interstardisco a preparare gare in montagna durissime e ora sono sulle ginocchia…..

    Oggi sono a Milano, ma se va tutto bene domani torno in montagna!
    Bentornato!

  4. Lucky, coi dolori ci conviviamo un po’ tutti, ma questo al gluteo mi impedisce di fare velocità…quindi…non posso pensare di inziare la stagione in queste condizioni…ora provo a fare una settimana di riposo assoluto…e poi vediamo…tu quando trientri fatti sentire cghe magari ci vediamo al giuriati

  5. Da due settimane ho iniziato il potenziamento a piccoli step (mai fatto nulla)! Mamma son dolori …penso sia quello la causa della mia stanchezza muscolare…….

    In effetti sono due settimane che anche io ho i glutei indolenziti anche se ora sono OK …..

    Domenica ho la Sgamelàa quindi questa settimana niente potenziamento ….ma è dura……..

    Fai molleggi su un piede per i polpacci? Quanti ne fai più o meno?

  6. per ogni gamba, 3 serie in crescendo da 30 a 50.
    le accosciate o le contropiegate devi fare, per massacrarti ben bene
    😉

Lascia un commento