Il Treno MAX

Pubblico di seguito un post dell’amico Max, con i miei più grandi complimenti!

 

 

 

max.jpg

 

FORSE

 

Forse perché era un anno esatto che non correvo più una gara.

Forse perché quest’anno mi ha regalato troppi problemi fisici che ancora non vogliono passare del tutto e, quando speri che ormai il peggio sia alle spalle, scopri che il peggio non è ancora arrivato.

Forse perché stanno cercando di rubarmi il posto di lavoro, ho già dato e troppo in vita mia, a pochi anni dalla pensione ci risiamo. Ancora una volta.

Forse perché la Milano-Pavia è una gara che tengo profondamente custodita nel cuore, passare proprio davanti alla casa dove sei nato è un’emozione allo stesso tempo troppo forte e troppo dolce.

Forse perché, per una volta, avevo deciso di fare una gara solo per me.

Forse perché la musica preferita caricata ad arte nell’Ipod è stata una compagnia a tratti esaltante.

Forse perché queste giornate autunnali, grigie e bigie, le adoro, mi caricano.

Forse perché, l’ultima volta nel 2007 sul vecchio e più corto percorso, siglavo il miglior best con 3h01’58”.

Forse perché quando misceli dentro di te emozioni, sogni, stati d’animo contrastanti e rabbia sai già che solo due saranno i cocktail che potrai assaggiare: o andrai come un treno o scoppierai.

Arrivare ai piedi dello stupendo ponte coperto di Pavia, dopo quell’ultimo chilometro corso sui lastroni viscidi del centro storico, e vedere il display che ti indica che, quest’anno, hai impiegato qualcosa come oltre 12 minuti in meno…..diventa emozione difficile da arginare.

Domenica, nonostante tutto, ero in una condizione fisica straripante. Direi che è una certezza.

La mia forza di volontà è sempre più forte dei fastidi, dei dolori, delle avversità della vita. Anche questa è una certezza.

Ho fatto tanta fatica, non sono un fenomeno ma sempre un tapascione, però mi sono divertito. Tanto.

Posso cominciare a sperare di potermi divertire così ancora per tanto tempo?

Forse.

 

Il Treno MAXultima modifica: 2009-11-17T09:16:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Il Treno MAX

  1. Al fine di verificare il regolare pagamento della tassa relativa all’esposizione di pubblicità, pregasi inoltrare allo scrivente, immediatamente, le generalità del soggetto ritratto nella foto indossante canotta sportiva bianca, cappellino ed occhiali scuri atti ad occultare l’identità.
    Ci riserviamo di aprire le opportune indagini al fine di verificare che, inoltre, tale soggetto non sia stato oggetto di molestie nei confronti della signorina che lo precede.
    Specificare, sempre per lo stesso motivo, per chi sono i bacioni dell’ultimo post.
    Cucu

  2. Sono perfettamente d’accordo!
    E non serbo rancore.
    Se però stasera più o meno alla solita ora sei al solito posto………..GUARDATI ALLE SPALLE!!
    Cucu

Lascia un commento