La 12 ore del Garda

Fondo lento, ieri, su un terreno vario, fatto di salite e discese, curve secche e lunghi treni in attesa del ritmo giusto, tra gente vestitia da da Babbo Natale (chi lo faceva correva gratis) e musica nelle orecchie. Uscito di casa alle ore 8 per rientrare dopo le 20, tolte le 2 ore di auto tra andata e ritorno, eseguo una seduta estenuante di 10 ore, con principessa e principessina al seguito, o meglio, entrambe davanti a me, a tirare il treno per tutta la giornata. Non tengo il passo  io,  mi manca l’allenamento specifico, nonostante le ripetute a Franciacorta e a Vicolungo delle settimane scorse.

E’ stata la mia prima volta a Gardaland, la seconda volta in un parco divertimenti (divertimento per chi?) nel giro di pochi mesi, dopo Disenyland a Parigi. Chi l’avrebbe mai detto…ma cosa non si fa per amore.

Stamattina mi sveglio tardi, recupero le energie, ringrazio il cielo di essere a casa e mi avvio al MIO divertimento. Tre km di riscaldamento per  raggiungere il cavalcavia. Una volta lì, eseguo 2x5xscarsi 60mt, e finalmente compaiono un paio di under 9″, come l’anno scorso. Poi 3x80mt e sono già alla frutta. Tutte prove ad impegno elevato chè il gluteo mi sta lasciando un po’ in pace, finalmente. Salvo ripresentarsi appena appena, al termine dei 2,5 km in progressione per tornare a casa. Domani comincia la seconda settimana di carico del secondo periodo, prima di scaricare in concomitanza di un viaggio di lavoro in Francia con assessori e impiegati del nord-est in cui non avrò, temo, occasione  per correre.

 

Alla prossima

 

La 12 ore del Gardaultima modifica: 2009-12-06T15:46:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “La 12 ore del Garda

  1. Va che è strana la vita, nè? Invece io, ieri sera, per 3 ore mi sono agitato, ho cantato, ho applaudito fino a massacrarmi le mani già massacrate di loro….sai dove?
    We will rock you, musical stupendo, suonato (da Dio) e cantato (sempre da Dio) dal vivo…per chi è vissuto a pane e Freddy Mercury come me un’emozione devastante, all’uscita di gente con gli occhi lucidi, come me, ne ho vista davvero tanta.
    Se vuoi farti un regalo è uno spettacolo da vedere, vedere, vedere, vedere……….
    Poi stamattina mi sono svegliato mezzo e tre quarti rimba dopo le nove….e così fan 15 giorni che non si corre più.
    Ma chissenefrega!!
    Cucu

  2. hai ragione max, la vita è strana.
    anch’io stanotte mi sono agitato, anch’io per 3 ore, dall’una alle quattro, ma perchè sono stato al prontosoccorso perchè la principessa non è stata bene…avvertiva dolore al petto e formicolio al braccio. ti lascio immaginare…e questo non è uno spettacolo che auguro di vedere

    per fortuna è tutto a posto

  3. Che ci sia un invisibile fil rouge di sfiga che ci unisce?
    Stamattina, per accertamenti, in ospedale c’è finita mia suocera, e lì l’hanno tenuta……
    M’ero dimenticato del cavalcavia….guarda che la passerella pedonale dell’Iper è lunga uguale, con più pendenza, e non devi schivare le macchine……provare per credere.
    Cucu

  4. Sul cavalcavia ci hai dato dentro …
    In generale con qs preparazione meno speed hai meno dolori?

    Tua figlia sta bene?

  5. @max: è il mese della “salute”, questo, evidentemente! spero nulla di grave per tua suocera.
    L’ho già provato la passerella dell’Iper, max, non va bene, è corta la metà ed ha pendenza inadatta per il lavoro che devo fare. e poi il cavalcavia c’ha un sapore più…rude! vuoi mettere? ;-
    )
    @lucky, confondi principessa (moglie) con proncipessina (figlia) 🙂
    cmq grazie, ora stanno bene entrambe.
    I miei dolori vanno meglio, ormai ce li ho solo un po’ durante il riscaldamento e poi dopo la seduta. Ma probabilmnete la stagione indoor non farò cmq gare per prudenza.
    P.s.: Lucky…ieri ho sentito Ciro, il mio ex allenatore e mi ha detto che il suo ragazzo (10 anni in meno rispetto a me e a te) che fa 51″ sui 400 riesce a fare un lavoro nuovo, che io mi sogno: velocità, 3 serie da 40mt., poi passa alle prove lattacide: 4-5×300 in 45″ con 3′ di recupero. Poi dopo 6’30” spara un ultimo 300 con le energie residue, in 40″-41″. Impressionante!

  6. Cavoli! Son rimasto assente per un po’ e mi son riletto tutte le varie news. Dai, meno male che non era nulla!!!!
    Io ieri sgambata in salita con tanto di neve. Su http://www.asfalchi.it ho scritto due righe!

    Ciao a tutti!

    Lo Zio

  7. ho letto, bella la cronanca e soprattutto…cavolo, sei arrivato settimo! come al solito “lo Zio PIRATA” non corre una mazza, poi va sui monti e vola! Un grande!

Lascia un commento