Cambio in corsa

Stamattina Raffaele mi porta un foglietto con delle modifiche che ti propongo rispetto al programma che ti avevo dato. Le accetto, con qualche riserva mentale, ma poi riguardando meglio appaio subito più convinto.

Stamattina mi tocca quindi una seduta di forza (contropiegate, jump, molleggi e skip rapido con ginocchia alte) e potenza aerobica: scaletta fatta di 600 al 70% e 300 al 75% (rec. 4’/6′), poi 500 al 70% e 300 al 75% (rec. 4’/6′), poi 400 al 70% e 300 al 75% (rec. 4’/6′), infine 2×300 all’80% (rec. 6′). Vengono fuori, con naturalezza, tempi un pelo più veloci del previsto sia per i recuperi che per le prove, e va solo bene: 2’04” e 53″06; 1’42” e 51″40; 1’13” e 52″24; 49″15 e 47″64. Ancora una volta, torno a casa stanco, ma appagato.

 

Alla prossima

Cambio in corsaultima modifica: 2009-12-08T14:07:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Cambio in corsa

  1. Quanti numeri ….
    Fa impressione leggere un 600 fatto da te in 2.04 :-))
    Certo che se ti alleni così l’anno prox non ce n’è per nessuno….

    Ma quando sono previsti invece i lavori massimali ?
    Credo che avrai pochissimo e a partire da febbraio vero?

  2. Lucky, eppure sapessi quanto ho faticato per correrlo in 2’04”. a volte fatico più sui ritmi aerobici, cioè voglio dire che quando le prove sono massimali sono quasi in apnea e la stanchezza viene fuori praticamente solo alla fine.
    In questa stagione i lavori massimali non so quando li farò, non ho ancora visibilità sui prossimi periodi e cicli, ma quest’anno mi sto fidando ciecamente del coach…e vedremo come andrà. peraltro non ho fretta, visto che l’infortunio è ancora dietro l’angolo.

Lascia un commento