Di qui si va per il Natale

albero.jpg

Una delle ultime salite prima di Natale, con una seduta che prevede 3×4 ripetute sui 55mt del mio cavalcavia e un paio di 400 mt corsi all’80%, immagino sia per trasformare un po’ la forza e per non rimanerne schiacciato.

Stamattina ho un po’ di mal di schiena e allora provo a correre con la fascia di rinforzo lombare che tengo durante il riscaldameneto e nella prima serie, poi mi sento troppo premere l’addome, ho la sensazione di avere poco fiato e allora la tiro via. Le cose migliorano nella seconda e terza serie con un miglior risultato di giornata pari a 9″14, non male perchè ottenuto all’ultima prova e con un noioso vento contrario. Recupero 6′ al passo e corro per due volte un 400, di cui il primo in strada (misurazione approssimativa, coperta in 1’10”) mentre mi avvicino all pista di Villasanta, il secondo dopo altri 6′ è invece preciso perchè è sulla prima corsia del tartan, in 1’14”.

Dopo pranzo leggo alla principessa La vera storia di Babbo Natale della GiuntiKids, e scopro che ci sono analogie a me non note con gli elfi della mia ultima lettura (Il Signore degli Anelli) che fa da tappo alle altre letture, tra arretrati classici e romanzi o saggi contemporanei che inizierò a gustare nelle festività natalizie.

Domani si fa l’ultima seduta prima di una 3 giorni parigina di riposo forzato per lavoro. Male non mi farà.

 

Alla prossima

 

Di qui si va per il Nataleultima modifica: 2009-12-13T15:11:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Di qui si va per il Natale

  1. Stamattina ho voglia di correre, son 3 settimane che sono fermo. Parto a ritmo “Comparelli”, entro nel Parco, corricchio tranquillo gustando il paesaggio…al sesto km incomincia a “tirare” tremendamente il bicipite femorale destro, qualche secondo prima che si trasformi in qualcosa che ho già vissuto mi fermo di colpo. Sono alla Porta Vedano, mi tocca una camminata di diversi km per tornare a casa e quel noioso e gelido ventro contrario lo piglio proprio tutto. Qualcosa mi dice che sarà ecografia, che saranno tecar, che sarà teraband, che non sarà corsa per un bel po’.
    Ma quando c…o finisce quest’anno di m…a?
    Cucu

  2. io ho una teoria: il bicipite femorale non guarisce, ci si convive.
    in bocca al lupo amico max, e porta pazienza, l’anno sta per finire.
    in ogni caso…non ti incazzare mai, ma prendila con filosofia.

  3. Brutto correre con il mal di schiena 🙁
    Speriamo di vederci prima di Natale io la settimana prox corro il mercoledì o anticipo al martedì …boh …..
    Più che tutto perchè il 25/12 ho la gara al parco lambro …

  4. Lucky stasera parto e torno il 18. Poi riparto il 22 parto e torno il 4 gennaio.
    Sarà difficile beccarci prima di Natale…però se il 18 o il 21 sei al giuriati fammi un fischio.

Lascia un commento