Fine primo tempo

 

DSC00166.JPG

Fifty-fifty sono le mie vacanze. Ci sarà un motivo se prima di spostrti tutti ti dicono che moglie e buoi debbono essere dei paesi tuoi. E ieri sera ritrovo annuale con una ventina di cugini…che bello. E dunque oggi pomeriggio si lascia Foggia e si va a Napoli dai suoceri, dove però ritroverò anche Mimmo e Ciro, rispettivamente il mio storico compagno di allenamenti e il mio ex-allenatore, entrambi grandi amici.

E’ stata dura allenarsi in questi giorni con le piste chiuse, ma per fortuna qualcosa ci si inventa sempre. Così sabato ho provato a fare un po’ di sano potenziamento casalingo (pioveva!) e soprattutto 11 volte la scalinata del palazzo in cui sono cresciuto, dove i piani sono 4 e i gradini 80. Li salgo a due a due in 19″ e recupero fiato scendendoli in 40″ circa.

Poi stamattina ho fatto due belle cose: sono andato a correre nella nuova pista del CUS di Foggia, e lì ho fatto 2x5x80mt in progressione:

11″86-11″19-11″20-10″70-10″52 (rec. 1’30” e 5′)

10″53-10″62-10″62-10″31 e nell’ultima mi impegno maggiormente sulla frequenza che non sulla forza  … e spunta un bel 10″01. Bello perchè alla fine della seduta e perchè senza chiodi.

La seconda bella cosa che ho fatto è stata iall’insegna della nostalgia. Mi sono intrufolato zitto zitto nella scuola Giannone dove c’è una pista di 200mt su cui ho conosciuto il tartan, guidato dal figlio del mitico prof. Colella. Non ci tornavo ad circa 20 anni… che emozione…

 

Alla prossima

Fine primo tempoultima modifica: 2009-12-28T14:14:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Fine primo tempo

  1. Spettacolo l’ultimo paragrafo….
    Pensa che quando vado da mia mamma davanti c’è la scuola media e la vecchia pista (ormai in disuso e senza nemmeno più il tartan) dove correvo i 60 e gli 80 metri …..
    Mi allenavo pochissimo però volevano sempre sfidarmi ….
    Ricordo una volta di un ragazzo che volle sfidarmi con l’avallo dei professori, interruppe addirittura una lezione di Italiano ….
    Ci cambiamo e ci mettiamo sulla linea di partenza ….c’era la mia e la sua classe per intero a tifare…roba da film americano ….Quel giorno vinsi e fu un’emozione incredibile….mi ricordo tutto di quel giorno anche Vanessa Gravina tra il pubblico, ora un attrice, al tempo una studentessa della sezione adiacente….

    Ogni volta che la vedo mi vengono i brividi …..
    Peccato non aver continuato …..

  2. però non è invecchiato molto, fai invidia alle donne :-)))
    Quello che risalta è che ora è un Panda più cupo, mentre prima correva e si divertiva un mondo.
    grande disegno!

  3. scusate il ritardo … a Napoli non ho avuto modo di connettermi …
    @lucky:avere “adiacenze con una sezione” della Gravina non dev’essere male 😉
    @lo zio: che dire…”grazie” e “bravissimo” te l’ho già detto mille volte … e qiuesto disegno è particolarmente azzeccato: ed eccolo subito utilizzato come copertina del prossimo post!

Lascia un commento