Putenza

A guardarla sulla carta sembrava una seduta semplice e leggera.

Dopo la pioggia di ieri, oggi col sole che baciava il Resegone innevato (che spettacolo la natura!) monto sulla moto e nei 12km che separano casa dall’ufficio penso e ripenso, immagino e concludo che in pausa pranzo oggi non faticherò poi tanto.

Maddechè.

Niente di più sbagliato: andature, skip, passo galoppato e 3x(30mt-40mt-50mt) per iniziare, corsi in 4″63-6″20-7″30 poi 4″44-5″64-6″86; 4″28-5″51-6″59. Gambe di marmo.

Poi si passa agli esercizi per sviluppare la forza, ma mi accorgo che è anche tardi e allora con recupero troppo ridotto eseguo in rapida fila:

2×8 contropiegate, 4×30 molleggi per polpacci, 3×8 balzi a rana, 3x60mt in corsa balzata (27,5 passi, poi 26 e ancora 26).Chiudo con un mille in 3’38”, che bastava farlo in 4′, ma la fretta mi ha spinto a spingere.

Stasera consegno i muscoli nelle mani sapienti del mitico Lorenzo, sperando me li restituisca meno marmorei. E se penso alle mie gambe, mi viene in mente un disegnino dello Zio di qualche tempo fa …

 

Alla prossima