In compagnia

Ieri sera sento mio fratello, vai ad allenarti? Io non c’ho voglia, ma se ci vai tu vengo anch’io…è che ho perso molto freddo in ufficio e volevo starmene un po’ al calduccio….anch’io non c’avevo voglia, ma se ci vai tu, vabbè vengo anch’io…

E così, meno male che ci siamo convinti a vicenda.

Potenziamento tra 6 ostacoli da 76cm da saltare a piedi pari, per 4 serie, poi skip rapido alto 40 toccate (per arto) prima di fare velocità. Mi toccherebbero 2x5x80mt…Raffaele posso fare i 60, così corro in compagnia con i ragazzi? Ok, Ok, va bene.

C’è gente che ha corso domenica a Saronno in 7″7 e 7″8, che è più o meno il tempo che dovrei riuscire a fare in gara anch’io, credo. Alcune ripetute le corro da solo perchè loro devono farne meno, ma tra quelle in compagnia, ce ne sono un paio che spiccano sulle altre, e sono tutte e due verso la fine della seduta: un 7″45 e un 7″36, a 19 centesimi dal personale 2009. E sono davanti a tutti i giovani, che è sempre una bella soddisfazione! In una settimana (l’ennesima!) di carico, non è male, sono contento. E il gluteo mi ha pizzicato solo nelle prime due ripetute, poi saltato il bottone è andato tutto a posto.

 

Alla prossima

In compagniaultima modifica: 2010-01-14T09:30:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

11 pensieri su “In compagnia

  1. sì, nicola, forse al momento sì, ma il mio 400 va ri-costruito e ci vuole ancora del tempo…
    e poi gareggiare e allenarsi solo per la velocità breve è una roba meno divertente, per me.
    a)la velocità breve è una roba più per talentuosi che per altri, quindi anche se ti alleni poco, fai bene lo stesso (dimmi tu che gusto c’è)
    b)si soffre solo di testa, per la concentrazione e la gara è una roba di nervi e di tecnica.
    Il GIRO invece, anche solo per cimentarcisi, ci vogliono le palle.

  2. beh, in gara vera magari vali 7.6… comunque notevole per uno che non fa pesi… però dai, qualche macchina che non gravi sulla schiena la potresti fare.

  3. @califfo: beh, però faccio GRADONI … Quale macchina hai in mente? tipo leg press? se è quella, purtroppo non l’abbiamo nella nostra palestra.

    @lucky: beh…tu guarda Mario Longo, 45enne in 6″97 davanti a tutti gli atleti, ma proprio tutti, nel meeting di Ancona della settimana scorsa! Quello sì che è un mostro! Il futuro è dei vecchietti!!!
    😉

  4. i gradoni sono ottimi, però per un velocista non sono come sollevare 100kg di squat, lo sai… sì, pensavo proprio alla pressa.

  5. @califfo: purtroppo me li devo far bastare i gradoni. insieme a contropiegate…e poi io non sono mai stato un velocista … 🙂

    @lucky:devo deluderti lucky: lo squat non posso farlo, le andature non so farle. ma se vuoi ti spiego come battere lo zio nella sfida a chi mangia più polenta uncia in un giorno solo!

  6. Sarebbe da farla. Sfida vera.

    Porzioni identiche, senza limiti di tempo. Si parte con la prima uncia e si va avanti, fino a che il primo crolla.

    Al limite ogni due uncie si potrebbe alternare un polenta e brasato. Così mischiamo pure carne e latticini, che è ‘na botta per la panza.

    Arbitro Mirkuzzo (che è omo d’esperienza?)

    Bye!

Lascia un commento