Influenze

DSC00382.JPG

Non mi è venuta febbre in questi giorni, ma prima attacchi di mal di stomaco (o pancia?…mai capita la differenza!) e diarrea, poi cervicale, dolori articolari ed infine un gran bel raffreddore, che oggi è nel pieno della sua espressione.

Ma 4 giorni di riposo sono troppi, specie se lunedì hai ricevuto il programmino nuovo su cui allenarti per il mese di febbraio e continui a guardarlo  e studiarlo, tra uno starnuto e una fuga in bagno, senza poterlo ancora provare.

L’unica vera influenza che subisco in effetti è la mia vecchia convinzione che una bella sudata (evitando colpi d’aria) e una doccia calda subito dopo facciano migliorare lo stato di salute di chi è raffreddato. E la teoria è recentemente avallata dai miei più cari amici podisti.

Alle ore 14 a Villasanta ho un paio d’ore tutte per me, e allora complice il sole e i 6°C che sono vero oro in questo periodo, mi godo la mia seduta … e tutto sommato le gambe reagiscono anche piuttosto bene. Dopo gli ostacoli per la forza elastico-rattiva, le andature tecniche per la corsa e 2x3x80mt per la resistenza a-lattacida (curando la ritmica, senza mai scendere sotto i 10″7, senza chiodi), passo alle ripetute di resistenza lattacida: dovrebbero essere da 3 a 5 volte i 300 all’85%, ma ne corro solo due, in 46″basso, e non volendo abusare della teoria death or glory, mi fermo qua. Contento di esser tornato sul tartan, dopo un riposo forzato.

Alla prossima

 

Influenzeultima modifica: 2010-01-27T17:36:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Influenze

  1. come non hai mai capito la differenza?
    :-))
    Lo stomaco è molto più in alto della pancia …..
    Solitamente cmq se è diarrea è pancia non stomaco ….
    quindi vai di FERMENTI LATTICI prendili in farmacia….

    Sulla teoria sai che avallo al 100% …domani ho i 300 …spero di centrare i tempi …..vediam…..

Lascia un commento