Gògol

Questo è l’uomo che ci rappresenta e che ci … proietterà … nel futuro. Dobbiamo essergli riconoscenti, ma dire grazie anche agli strumenti di internet…come Gògol

Andiamo bene.

(Non è mio uso adoperare questo mio prezioso e intimo spazio per commenti di questo tipo…ma cazzarola, quando è troppo è troppo…basta guardarlo in faccia… nel caso in cui qualcuno dubiti ancora del fatto che costui è il re delle mistificazioni … Vabbè, va….In questo periodo sono un po’ insofferente e intollerante, abbiate pazienza.)


Intanto oggi è una giornata in cui ho fatto una fatica boia in una seduta che si presentava come banale, di resistenza aerobica.

Il programmino di oggi dice che dopo un po’ di andature correttive per i miei difetti di corsa (tecnica e postura) devo correre un 600, rec. 6′ poi un 400, rec. 6′ e 5×200 rec.4′. Il tutto da corrersi all’80%., in resistenza aerobica. Ma complice (poco) il vento e protagonista (molto)  la stanchezza e la pesantezza delle gambe con le giunture varie che oggi mi sembravano di gomma ingottata, corro il 600 in 2’03”, il 400 in 1’10” e solo 3 volte i 200, ma con soli 3′ di recupero, in 31 alti. Mammamia che faticaccia però!

Oggi Raffaele al telefono mi ha detto che non devo esagerare da sabato in poi, se non voglio arrivar stanco alla gara di martedì. E’ già qualcosa che si sia ricordato che ho una gara. A dire il vero oggi si è ricordato anche della mia ultima seduta. Caso assai raro, da quando lo conosco. Spero, almeno nella corsa, di essere in buone mani…

 

Alla prossima

 

 

 

Gògolultima modifica: 2010-05-19T18:49:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Gògol

  1. vorrei sapere dove cazzo hanno messo il mio TFR :-)))

    ven dovrei fare la rifinitura all’ora di pranzo …riusciamo a farla insieme?

  2. la “resistenza aerobica” è quando corricchi a 5/km… un velocista potrebbe chiamare (un po’ impropriamente) “aerobico” un lavoro tipo 8×200/6×300 al 70% rec.2′, che data la velocità, la brevità delle prove e il recupero, non accumula lattato.
    ovvero un “TEMPO RUN EXTENSIVE”.
    QUESTO tipo di lavoro dovrebbe essere mantenuto tutto l’anno e costituire il nocciolo delle sedute “easy” (da alternare a quelle “hard”), magari inserendo nei recuperi ginnastica upper body.
    un 600 con 6′ di rec., anche se fai 2′, accumula litrozzi di lattato, non è aerobico e la seduta diventa hard.

    questa consulenza vale diverse migliaia di euro…

  3. ok califfo.
    quando c’hai ragione c’hai ragione
    se vinco la medaglia di legno agli italiani ( che cmq non ci riuscirò di certo quest’anno!), la vendo a Geppetto e con i soldi ricavati ti pago la consulenza.
    😉

Lascia un commento