Menabrea n.11

La Menabrea più bella perchè la più inaspettata.

Mai e poi mai avrei pensato di fare un PB oggi, su una distanza, il 250, peraltro abbastanza indicativa per un 400.

Ore 15,30.

Dopo aver corso un 500 con i primi 200 tranquilli in 35″ alto e gli ultimi 300 in 44″90, per un totale di 1’20” alto, non sono molto contento perchè dovevo stare sotto l’1’20”. Ma le periostite dovuta all’uso abbondante di chiodate nelle ultime settimane, mi ha messo in condizione di non riuscire a spingere. A questo si aggiunga un bel raffreddore che mi chiude le narici. Ma prendo quel che viene e va bene così.

Poi mi toccherebbe un 300. Il velocissimo Matteo deve fare anche lui un 300, ma in 37″-38″, Riccardo un 150. Ci penso un attimo e propongo loro di partire tutti insieme, ma io correrò i 250, essendo stanco per la prova precedente, presumo di correrlo in 34″-35″ (il mio PB è 32″54).

Dunque si parte e sono in mezzo tra due regazzini, schiacciato, tra incudine e martello.

Matteo spicca il volo dai 300, aspetto un paio di secondi e parto io dai 250. Matteo non mi prende ancora, io corro, corro veloce e convinto, e raggiungo il punto da cui parte Riccardo per i suoi 150. Sono ancora davanti e finisce la curva, inizia il rettilineo e non vedo ancora nessuno di loro che mi sopravanzi. Mi giro a sinistra, Matteo è indietro, mi giro a destra e Riccardo mi sta affiancando. Il finale è tutto uno sforzo per rimanere veloce e composto. Riccardo mi aggancia e mi tiene compagnia per gli ultimi metri, pur avendone per potermi lasciar un pelo indietro. Matteo rallenta per un dolore al fianco (…un paio d’ore prima della seduta aveva mangiato 3 bistecche!!!) e arriva al traguardo passeggiando.

Io guardo il cronometro e credo di aver visto male. leggo 31″59. Un secondo meglio del mio PB 2009. In queste condizioni ottengo una Menabrea da urlo. Come direbbe Salvino, però, attenzione, quando inizi ad andar troppo forte … sei ad un passo dal PB … e a due passi dall’infortunio.

Per ora ci bevo sopra, tanto domani ci si riposa.

 

Alla prossima

Menabrea n.11ultima modifica: 2010-05-29T18:12:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Menabrea n.11

  1. come puoi immaginare, io non ti avrei permesso di fare oggi sta sfacchinata. ma se da qui alla gara non fai una mazza (solo partenze e allunghetti su erba) forse ti salvi.

  2. dipendesse da me … non me lo sarei permesso neanche io
    …e neanche la sfacchinata di ieri

    credo che farò come l’ultima rifinitura: un po’ di velocità lunedì (periostite permettendo, altrimenti no) e poi martedì più o meno quel che suggersci anche tu, 15′ di corsetta e allunghetti

    spero di salvarmi lo stesso
    😉

    p.s.: anche se faccio cose diverse da quel che suggeriresti, ti faccio una bella pubblicità in giro (per simpatia, e per stima)
    😉

  3. ahah vedo che fai ancora PB , pero al san paolo andresti piu veloce c’è gente che sta girando sui 300 a 36 :D.Ciro si è ricordato solo ieri di dirmi che mi avevi salutato , allora rispondo mo al saluto .

  4. urka complimenti Federico.
    36 non credo sia più crono possibile per me.
    ci vediamo alla mia prossima discesa agli inferi partenopei
    ma per allora vedi di scenderes sotto i 50 sul GIRO, prima di invecchiare anche tu
    😉

Lascia un commento