Ritorno alla velocità

2014853.jpg

Sveglia alle 5,30 e partenza per Trento, in auto.

Alle ore 11, dopo una riunione, ne approfitto per andare a vedere il Campo CONI. Pista azzurra e beige, come piace a me. Impianto bellissimo, essenziale , pulito e nuovo. Sei corsie, ma è tenuto come un gioiellino. Minaccia pioggia e allora bisogna fare in fretta, poi alle 14,30 nuova riunione e rientro a Monza.

Avendo rinunciato alla gara di ieri (200mt all’Arena) – compensata con 200 addominali e 30 piegamenti sulle braccia – cerco di fare una cosa simile alla gara oggi, e cioè:

– 2x(60mt+80mt)

– 200mt

Temperatura fresca, circa 18-20°C, senza sole.  E’ il clima ideale per me.

Con scarpe ginniche corro i 60mt in 8″13 e gli 80mt in 10″63. Recuperi di 3′ e 7′. Il bicipite femorale sinistro ci mette un po’ ad allungarsi…e pizzica un pochino!

Metto le chiodate e faccio (concentrandomi sulla frequenza quasi fosse corsa circolare stretta) il 60mt in 7″45 e l’80mt in 9″85. Recuperi da 3′ e 12′.

E’ la volta del 200, che corro con elevato impegno, submassimale, in 24″75.

Sono soddisfatto.

Inizia a piovere. In modo insistente. Diluvia. Temporale, lampi e tuoni. Ma ormai il mio dovere (piacere!!!) l’ho fatto.

 

Alla prossima

Ritorno alla velocitàultima modifica: 2010-06-17T22:38:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Ritorno alla velocità

  1. Ok in gara non puoi fare più di 24″50 altrimenti è pandite sicura! :-))

    Oggi provo …mi sento un leone in gabbia :-))))))

  2. vacci piano con ‘sto piede lucky. non avere fretta. il riposo male non ti fa, di certo.

    p.s.: oggi ho incontrato un’atleta (donna) che prepara 800 e 1500…ha 56″ sui 400 e 2’02” sgli 800…medita medita
    😉

  3. è sicuramente un assoluta. I pro tendono a doppiare i tempi , è normale. Noi siamo master (altro pianeta). Se fa quel tempo sull’8 è la terza o max quarta in italia dopo cusma e reina.

Lascia un commento