Pasticcio d’agosto

Con la giornata di oggi son partiti praticamente tutti i colleghi, gli amici, i parenti. Beh, quasi tutti.

Ma i regazzini son sempre qua, anche senza il coach, ad allenarsi alla faccia del ‘sti ragazzi non si impeganno abbastanza.

Io non so di preciso cosa fare, e allora mi aggrego un po’ di qua un po’ di la, facendo compagnia ad Alice, a Riccardo e infine a Matteo. Quel che viene fuori è:

3×150 in 21″07-20″52-20″86, recuperando 4’30”.

Poi dopo 9′ faccio un 400 in leggera progressione chiudendo in 1’12”.

Dopo 8′ un 300 in 51″49.

Il tutto con le Fivefingers, con cui sono sempre più a mio agio.

Quando vedo Matteo andare per i 150 con chiodate, seppur son passati solo 6′, lo accompagno anch’io con chiodi ai piedi e segno 18″47 mentre lui segna un paio di secondi in meno.

Domenica mattina, temporali permettendo, mi aggregherò ad altri due regazzini, Teo e Sandro, per qualche sprint in salita nel parco.

 

Alla prossiima

Pasticcio d’agostoultima modifica: 2010-08-13T20:56:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Pasticcio d’agosto

  1. Io sto recuperando la componente aerobica …ho abbassato il medio a 4.20/km ….eh eh …e corro con le Nimbus da 400grammi ….

    Allenati che a settembre magari ci scappa davvero il 600!!! Speriamo in bene….il tendine non mi da + fastidio in corsa, ma al tatto fa ancora male….

    e stai lontano dai ragazzini !!! Non hai + l’età!!!

  2. @lucky: eh, non ti preoccupare i regazzini mi tengono lontano…non riesco ad avvicinarli…mi scappano sempre avanti…
    per il 600 se non hai intenzioni “bellicose” possiamo farlo divertendoci, non credo di essere in piena forma per settembre

    @tifoso: no, sono Tony Pandagata
    😉

Lascia un commento