Dal punto di partenza

Il mio infortunio al gluteo e bicipite sinistri hanno radici remote. Le radici affondano nel periodo del mio ritorno alla pista,  ormai quasi 3 anni fa, precisamente durante la mia prima seduta di velocità in salita nel parco di Monza.

Oggi ci sono tornato, nel parco. E i dolori sembrano, finalmente, soltanto un ricordo. Ed è la premessa migliore per partire con una stagione nuova, senza deficit muscolari e potendo, quindi, allenare tutte le componenti necessarie per un quattrocentista, in primis forza e velocità, sino ad oggi sempre sacrificate.

Stamattina alle ore 10,30 con Teo e Sandro, velocisti della F&L corriamo 2x3x30 e 2x2x60, sulla salita del Saint Georges Première.

Non corro al massimo dell’impegno per paura di farmi male ancora, ma alcune di queste prove un po’ provo a tirarle, giusto per non stare sempre dietro i regazzini ma provare a star loro di fianco almeno un po’. I tempi ottenuti sono:

Sui 30mt 4″51-4″75-4″61 e poi 4″62-4″74-4″66

Sui 60mt 8″75-9″03 e poi 8″46-8″89

Su una pendenza impegnativa (e forse eccessiva) non è poi così male. Vuoi vedere che quest’anno, dopo 12 anni, riesca addirittura a gareggiare sui 60mt indoor? Non c’è fretta…

 

Alla prossima

 

Dal punto di partenzaultima modifica: 2010-08-15T20:58:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento