Menabrea n.15

Che poi in realtà è stata una Beck’s, quella c’era e di quella mi sono accontentato. Accompagnata però da un panino con salamella, crauti e senape. E in compagnia di Lucky.

Proprio Lucky aveva oggi in ‘programma una seduta di rifinitura e allora conocrdiamo di farla insieme in pausa pranzo al Giuriati.

Alcune partenze dai blocchi per lui coincidono con le mie accelerazioni sui 30mt, io da però posizione eretta come sempre. Segno una sequenza che mi mostra sul display 4″36-3″99 (eguagliando il vecchio PB) e infine 3″86″, ben tredici centesimi sotto il vecchio record personale. Con sensazioni ottime, una corsa molto impegnata ma mai massimale. E siamo all’ennesimo personale in 2 anni.

Poi è la volta di un 200 che dobbiamo correre in 27″ e infine un 350 in 52″. Tempi morbidi, isomma.

Verrà fuori 26″82 e 52″45, Lucky un pelo più rapido, e passaggi regolarissimi e sensazioni eccellenti. Mi sto avvicinando – ho l’impressione – ad una situazione di grazia atletica che non toccavo da tempo… ma protrarla su distanze più lunghe è tutt’altra cosa.

Spero il Califfo non si incazzi con Lucky per il panino alla salamella. Mea culpa, coach, l’ho portato io sulla cattiva strada.

 

Alla prossima

 

 

 

Menabrea n.15ultima modifica: 2010-09-07T15:16:36+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Menabrea n.15

  1. Oggi ti ho visto in grandissima forma sia fisica che psichica! Vediamo se settimana prox si riesce a replicare sui 300!

    Dopo la salamella una barrettina e stasera Hamburger, Pizza e Mais!! avevo una fameee!!!

  2. @lucky: auguri luuuuuuuucky!!! sei vecchietto, ormai!!!!
    :-))))
    @califfo: eh, ma tu vedi ortodossia dappertutto però, eh!
    quasi quasi ti faccio bannare!
    😉

Lascia un commento