Prudencio

Prudencio.jpg

Pochi lo ricorderanno.

Ma il grande Miguel Indurain aveva un fratello meno capace di lui, di nome Prudencio. E il nome sembrava essere lo specchio delle sue doti agonistiche.

E’ così che mi sono visto ieri mentre ho ripreso a correre una seduta normale, in una serata molto fredda. Lavoro aerobico, 2×600+2×400+3×300, recuperi 2’30” e 4′.

I ritmi  (3’15”-2’48” + 1’50”-1’38” + 1’03”-1’03”-1’04”) sono da atleta convalescente che riprende senza forzare, anche se devo dire che il polpaccio reduce dallo strappo si è molto ben comportato, e anche stamattina non fa male. Vuol dire che tutto procede bene, almeno finchè non riprenderò a spingere.

Miguelon, aspettami che tra un po’ arrivo.

 

Alla prossima

Prudencioultima modifica: 2010-11-09T10:06:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Prudencio

  1. Olé Olé Olè!

    Il matador chi è?
    Torero Camomillo,
    il matador tranquillo,
    che dorme appena può.
    Torero Camomillo
    se il toro ti è vicino
    tu schiacci un pisolino
    e non ci pensi più.

    Lallara lallara lallara lalla la olè!

  2. dai che ti ha fatto bene fermarti

    Maturo nell´evitare il naufragio, cinico nel rialzarsi e poi spettacolare nel prendersi la partita. E´ un Foggia in trasformazione quello che torna a vincere dopo tre settimane: una squadra di Zdenek Zeman che fa il primo tiro all´11´ s.t. è un evento raro.

    Prudencio Zeman

  3. colpa dei GRADONI dello Zaccheria quel primo tiro solo all’11 s.t.
    i ragazzi di zeman esplodono da sempre la loro forza atletica non prima della primavera.
    sono atleti prima d’esser calciatori, e ora stanno caricando

    il 6 dicembre il Foggia danno in TV, se vuoi divertirti

Lascia un commento