Fame

Papi posso venire con te?

-Marti forse è meglio di no…fa freddo.

-Tipregotipregotiprego…

In fondo sono le 11 di un sabato mattina in cui il sole sta facendo a cazzotti col gelo, e sembra riuscire ad avere la meglio.

-Ok, andiamo, su…

-Yeahhhhh!!!

Troviamo la pista stranamente chiusa sui due ingresi principali, ma per fortuna ne scorgiamo un terzo che è privo di lucchetto e che quindi ci permette di entrare.

Si fa fatica a scaldarsi, ma esser da soli in pista, con la principessina che ti emula correndo di qua e di là, saltellando tra gli ostacolini, quantomeno mi scalda il cuore, certamente più delle gambe.

Corro 4×300 in 56″,56″,53″ e ancora 53″, recuperando 3′ tra le ripetute.

Mi fermo 8′ mentre chiacchiero con la principessina, che però inizia a dare i primi segnali di cedimento da noia e da freddo.

Allora parto con l’intenzione di fare 2x3x200, ma vedendo la principessina imbronciata e infreddolita – seppur in paziente attesa e senza lamentarsi – opto per 4×200, recuperando 2′. Li corro in 34″-33″-33″ e ancora 33″.

Salvate capra e cavoli, posso tronare a casa a gustare tagliatelle radicchio e zola, piccolo antipasto dell’abbuffata serale a base di pizza sassicc e friariell, pizza ai 4 formaggi, pizza con la cipolla … tiramisù e torta ricotta e cioccolato.

La principessa si sta dando alla cucina, con ottimi e insperati risultati. Deve aver colto un mio involontario (subdolo?) messaggio nella mia affermazione del giorno prima: Ori, sai che stamattina pesavo 76kg, contro i 78kg di una paio di mesi fa?


Alla prossima

Fameultima modifica: 2010-11-29T09:22:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento