Tabellozza

 

tabellozza.jpg

Mentre sullo sfondo Sergio, Gabriele corrono alla fine di una giornata di test un 600 rispettivamente in 1’24” e 1’28″(…sticazzi!), io porto a termine la prima seduta della mia nuova tabellozza.

La tabellozza è finalizzata alla preparazione del 400 e dell’800, per il 2011.

Ufficiale, da ieri.

In questo primo periodo ogni settimana sarò impegnato 3 volte in pista e 1 volta su salite. E niente pesi, per evitare problemi alla schiena.

Così Raffaele ha proposto – con compromessi inevitabili – una tabellozza scritta ad hoc per me, domenica pomeriggio, con la penna, come piace a me, che mi sa tanto di prodotto artigianale e non industriale.

Come primo giorno ho fatto:

– andature varie (pianta-punta, tacco-punta saltellato, rullata, corsa circolare stretta)

– forza speciale (skip, passo galoppato, calciata dietro, corsa balzata)

– resistenza lattacida: 600 che corro in 2’03”, rec.6′; 1000 che corro in 3’51”, rec. 6′; 2x2x200 che corro in 33″ di media, rec.3’/6′

Non mi sono ammazzato di fatica, me ne rendo conto, ma almeno stamattina mi son svegliato senza dolori, ed inizia ad essere una piacevole novità.

 

Alla prossima

Tabellozzaultima modifica: 2010-11-30T10:14:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Tabellozza

  1. dura ….
    nel senso la 1 e la 3 forse ….un mercoledì e un mercoledì no …domani io sarò all’arena …..e l’unica della mia che potrebbe essere “simile” …..

    ma quanti skip fai??? :-))

    per le sedute aerobiche facendole in giro impossibile visto che abbiamo ritmi troppo diversi …..

    cmq ne parliamo …..

  2. @uzì: :-)))) capisc a’ mme!!!

    @Lucky: eee…dammi tempo che i ritmi diventeranno simili.
    perchè dici che faccio troppi skip? a me sembravano pochi…sapessi quanti ne facevo in passato…
    😉

Lascia un commento