Fruttare

Ho voglia zero di uscire a correre. Sono le 17 e piove, ma ho già saltato la seduta di ieri.

Lucky via skype mi sprona, e allora mi tappo il naso e in 5′ chiudo il PC e sono pronto in  strada.

C’ho una mezzoretta ma devo farla fruttare nel migliore dei modi, senza discostarmi troppo da quanto previsto dalla tabellozza di Raffaele.

In 7′ sono allo Stadio Brianteo, caldo più di quanto immaginassi. Sotto la pioggia sottile e costante, e con 4°C, inanello due andaturelle per stare a posto con la coscienza, uno stretching volante, un allunghetto … e via.

Corro 500 in 1’47”, recupero 4′, poi parto per un 1000. Dai primi passi mi sembra di volare, le gambe girano che è una bellezza, salvo sentire un po’ di calo di energie negli ultimi metri, ma chiudo comunque in 3’41”.

Recupero ancora in 6′ al passo e poi eseguo 3 ripetute da 25″ a rtitmo intenso, con recupero di 1′, al passo. Dopo la terza ripetuta recupero solo mezzo minuto, corro un’ultima, la quarta, e  sono di nuovo sotto casa. Doccia veloce che arrivano i parenti: pizza con cipolla, pizza sasicc e friariell, pizza ai 4 formaggi, focaccia sale e origano, tiramisù, caffè…

Ora però direi che il caso di andare a nanna.

Buona notte a tutti e…

 

alla prossima

 

Fruttareultima modifica: 2010-12-08T00:03:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento