Meno sette

Buon Natale copia.jpg

Ieri sera meno sette! La salita al parco non sarà praticabile per neve e ghiaccio.

E allora alle ore 10 stamattina si va in pista, dove provo per la prima volta il traino, ma come saggiamente mi suggerisce Raffaele non è il caso di insistere e rischiare, vista la mia precaria condizione della schiena.

Imbottito come mai per non prender troppo freddo corro 5 volte i 50mt in 6″89-6″80-6″54 (un centesimo dal PB… senza chiodi e con ‘sto freddo!!!)-6″83-6″71. Poi corro due volte gli 80mt in 10″61 e 10″68. Un po’ debole, e macchinoso, ma sensazioni di rapidità discrete.

E’ la volta dell’800 che corro invece in un pessimo 2’51” (passaggio in 1’21”), con una fatica di gambe e di fiato incredibile. Sarà il freddo? Boh…forse, ma non credo solo quello…

I regazzini devono fare 2×500 in 1’14” circa, ma nessuno c’ha voglia. E allora propongo a Raffaele una cosa divertente per tutti: voi regazzini partite per il 500 e io per il 400, vediamo se mi prendete, scarsoni!

E devo dire che la giocosa sfida ci da l’energia necessaria per finire la seduta. Alla fine loro correranno tutti dall’1’15” all’1’19”, ma nessuno mi prende, perchè io chiudo in un dignitoso 1’11” e 1’12”. Dite che la sfida era ìmpari? Forse, ma questi sono regazzini dai 49″ ai 47″ sul GIRO eh?!

Potrebbe essere l’ultima seduta lombarda prima di partire per casa, dove come di consueto raggiungerò prima a Foggia la mia famiglia, e poi a Napoli quella della principessa. E lì troverò anche Ciro e Mimmo, per il consueto allenamento dell’ultimo dell’anno, al mitico San Paolo.

Federico, se ci sei, tienti pronto! 😉

 

Dunque Buon Natale a tutti!

 

Alla prossima

Meno setteultima modifica: 2010-12-19T14:33:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Meno sette

  1. @fed: a napoli sarò dal 28 dicembre all’1 gennaio.
    facciamo così: per la nostra sfida puoi scegliere qualsiasi distanza dai 30 ai 150… sono reduce da un infortunio come sai e non riuscirei proprio a fare di meglio.

    Considerando POI il differenzilae d’età (eh eh…son vecchietto io eh!) mi prendo un bonus di 10 centesimi di vantaggio per ogni multiplo di 10 mt.
    Quindi ad esempio se tu corri i 30mt in 3″70 e io in 3″99 vinco io. Se li corro in 4 netti siamo pari, in 4″01 vinci tu.
    Altri esempi: se tu corri i 60mt in 7 netti, io per batterti devo fare meno di 7″70.
    100 mt se tu li corri in 11 netti io per batterti li devo correre in 11″99. E così via.
    Ci stai?
    (Pensaci bene eh!)
    😉

    @uzì: buone feste e stai vicino a chi sai tu.

  2. dopo i dorini gli acchiappini 🙂

    tra qualche anno ci facciamo l’omino del subbuteo e sul panno verde disegnamo la pista eh, pure con asafa, barlet, daniele nudo in calzoncini con la palla da rugby in mano, …

Lascia un commento