Sotto il minuto niente

Aerobico, ancora, ché non riesco a fare molto di diverso in questo periodo.

L’anca (o quella zona, insomma) mi fa ancora male, ne ho la riprova a fine seduta quando Raffaele mi chiede di provare 2-3 volte degli allunghi tecnici sugli 80mt, roba da 12″ circa, per vedere se correggendo la postura il dolore viene meno. Nulla da fare, fa male lo stesso.

Prima però di questo corro 4×300 con l’impegno di stare sotto il minuto (media 58″ e rotti) e proseguo con 4×200 (37″, 38″-38″ 35″). Tutto col solito minuto secco secco di recupero.

Un’oretta prima avevo tifato per lo Zio, che sotto una bella pioggia si piazza mi pare addiritttura entro i primi 10-15 al sociale dei Gamber, classico diecimila nel Parco di Monza, corso in 37 e rotti, dietro mostri sacri come Emanuele  Zenucchi e Pietro Colnaghi, che tagliano il traguardo per primi, insieme, l’uno di fianco all’altro.

P.s.: oggi mi viene intanto un dubbio…che non sia uno strappetto alla testa del femore quello che mi sta rompendo il cazzo da un mese? I sintomi mi ricordano sempre più l’infortunio alla testa del perone della stessa gamba di sei mesi fa. E la cosa mi inquieta…

 

Alla prossima

 

Sotto il minuto nienteultima modifica: 2011-03-20T17:35:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Sotto il minuto niente

Lascia un commento