Tre chilometri

Ripetere una seduta fatta la settimana prima mi serve a capire se miglioro, stallo o peggioro.

E così ieri ho ripetuto questa seduta, migliorandomi un po’, con 10×200 in media 36″ e rotti, e poi limando qualcosa al 400 e ai successivi 2×300, corsi rispettivamente in 1’15”, 57″ e 58″.

Sabato prossimo all’Arena, se il Levriero non fosse così forte, avrei potuto pensare di seguirlo per 3 giri almeno del suo miglio ambrosiano, ma il suo ritmo previsto (1’17” al giro) è per me proibitivo, e anche la garetta dei 150 con l’anca dolente non è fattibile.

Quasi quasi mi diverto a correre a mo’ di test i primi 800metri del miglio…

Boh, non so, ormai non sono più nè carne nè pesce.

Finirà che vado solo a far foto insieme al convalescente Lucky.

 

Alla prossima

Tre chilometriultima modifica: 2011-03-31T11:49:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Tre chilometri

  1. non si capisce perché uno che ha 2.15 sugli 800 non possa fare 2 giri in 2.34, ma i misteri sono belli perché tali.

  2. Il Miglio Ambrosiano sarebbe dovuta essere la mia gara di preparazione, senza scarico, che peccato …amen!

    cmq reparto sanatorio aperto …dovrei esserci quasi certamente! Ci saranno tanti Road e vorrei fare un bel po’ di foto!

    @NICOLA
    perchè il Panda 2.15 non li fa neanche dipinto :-)) e poi cmq lui ha un motore anaerobico alattacido totalmente diverso dal tuo …consuma subito ….

  3. ora farei 2’25 credo, non meno
    ma se passassi in 2’34” poi o mi fermo dopo 100 metri ( … corsi di inerzia) o muoio

  4. Ma infatti voleva fare 2 giri e una volta saputo che desidero passare in 1.17 ha desistito; è questo che non mi torna.

Lascia un commento