Glory glory …

… alleluja!

Sembra che il raffreddore anche questa volta sia passato grazie alla semplice quanto audace tecnica dello zio, che vuole il death or glory come terapia d’urto. Per chi non lo sapesse, il concetto, banalizzando, è: quando stai male, vai a correre che ti passa.

La cosa evidentemente vale non per tutto nè per tutti ma qui è il divertimento, e qui è la scommessa. Oggi vinta…. mi pare.

Un 1500 in modalità interval training (200 allegri e 100 lenti), un 1000, 2×400 e un 300. Tutti con 3′ di recupero.

Il 1500 viene fuori in 6’19”, il 1000 in 3’55”, i 400 in 1’30” e 1’28”, il 300 in 57″.

Gran sudata, ma niente in confronto a quella che mi aspettava dopo la doccia, con giubbotto da moto e casco, rientrando in ufficio.

P.S.: Aggiornamento per gli amici del Giuriati, quelli credenti ma non praticanti, gli ortodossi dell’Arena e gli eremiti dell’Albese, pardon…Cassano: nulla è cambiato al Giuriati, Daniele è sempre  nudo che fa gli addominali e importuna le giovani marmottine, la signora che ringhia mentre fa le ripetute è sempre in mezzo ai coglioni, Cristiano è sempre a far gradoni.

 

Alla prossima

Glory glory …ultima modifica: 2011-04-12T15:04:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Glory glory …

  1. La differenza tra me e Cristiano è che anch’io oggi avrei voluto/dovuto fare gradoni ma poi mi ha chiamato un amico e sono andato a pranzo con lui.
    Una delle differenze eh.

  2. l’altra differenza è chementre lui cammina anche a 3’/km , tu smetti di camminare già da 5’/km per iniziare a correre

    misteri della biomeccanica

  3. non capisco perchè non riesco più a commentare ….

    Se questa settimana va bene punto sull’800 del Corrigiuriati per darvi una bella pettinata :-))))

    Vi state allenando troppo!

Lascia un commento