Sono un ragazzo fortunato

lago-di-levico.JPG

Oddio, forse ragazzo non più, ma fortunato senza dubbio.

Faccio un lavoro (e qui già mi potrei fermare) che mi piace. Il lavoro per cui mi pagano, intendo. Due giorni in Trentino a parlare con Dirigenti scolastici e professori, di competenze, di formazione, di apprendimento. E un viaggio di ritorno in 500 (quella nuova con lo start&stop, che figata!) con due guru della formazione (uno è il mio capo, l’altro è l’ex-capo del mio capo).

Nel viaggio di oltre 500km in 2 giornate sono poi compresi  un gulash di cinghiale con 3 contorni (fagioli, polenta e crauti), tre porzioni di strudel, un piatto di speck di anatra con pere, dei tortelli enormi ripieni, annegati in burro fuso e salvia, due cornetti e una fetta di pane con nutella.

Stamattina però, per smaltire il tutto, alle ore 7 faccio un lavoro, quello per cui non mi paganpo ma per cui pagherei: mi sparo 30′ di corsa dall’Hotel verso il lago (tutta discesa) e di ritorno (tutta salita) faccio una capatina nel centro di Levico. Solo per non lasciare un posto nuovo senza averlo visitato correndo, e soprattutto, per non lasciar sedimentare i gustosi piatti trentini nelle maniglie dell’amore, perchè altriemnti di corsa lenta, ne farei volentieri a meno.

 

Alla prossima

Sono un ragazzo fortunatoultima modifica: 2011-05-03T17:46:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

15 pensieri su “Sono un ragazzo fortunato

  1. ….meno fortunati il Cinghiale e l’ Anatra…..
    Belli gli sapri da 30′, eh?
    Io ormai da un po’ di tempo esco a correre regolare, 3 4 volte settimana. E sempre con “spari da 30” o 25 , o max. 35, dipende dal tempo…..

    Ho un collega, pensa, che fa invece “spari da 6” in pausa pranzi. Ma li fa così forte che poi sputa i polmoni….

  2. ….meno fortunati il Cinghiale e l’ Anatra…..
    Belli gli sapri da 30′, eh?
    Io ormai da un po’ di tempo esco a correre regolare, 3 4 volte settimana. E sempre con “spari da 30” o 25 , o max. 35, dipende dal tempo…..

    Ho un collega, pensa, che fa invece “spari da 6” in pausa pranzi. Ma li fa così forte che poi sputa i polmoni….

  3. ….meno fortunati il Cinghiale e l’ Anatra…..
    Belli gli sapri da 30′, eh?
    Io ormai da un po’ di tempo esco a correre regolare, 3 4 volte settimana. E sempre con “spari da 30” o 25 , o max. 35, dipende dal tempo…..

    Ho un collega, pensa, che fa invece “spari da 6” in pausa pranzi. Ma li fa così forte che poi sputa i polmoni….

  4. ….meno fortunati il Cinghiale e l’ Anatra…..
    Belli gli sapri da 30′, eh?
    Io ormai da un po’ di tempo esco a correre regolare, 3 4 volte settimana. E sempre con “spari da 30” o 25 , o max. 35, dipende dal tempo…..

    Ho un collega, pensa, che fa invece “spari da 6” in pausa pranzi. Ma li fa così forte che poi sputa i polmoni….

  5. Ziooooooooooooo!
    Metti ancora un altro commento uguale che qualcuno spara a te, neh?
    🙂 🙂 🙂
    Ciauz.

  6. Pandino non fare a meno della corsa lenta, ogni tanto ci vuole ed è quella che ti consente di vedere, ascoltare, sentire e percepire … e fa un gran bene all’anima.

    Tu pagheresti per ciò?
    Sei fortunato che abitiamo distanti altrimenti io avrei già trovato il sistema per arrotondare lo stipendio.

    ciau

    tapadanilentamacostante

  7. Dani contrariamente a molti coach anche di buon livello, io credo che la corsa lenta non serva molto ai fini della preparazione di un 400…per il resto sono daccordissimo con te, ma per la corsa lenta c’è sempre tempo, fino ai 50 anni almeno. Oggi, e finchè la salute regge, provo a divertirmi con la corsa veloce

    un abbracione

  8. Panda scrisse:
    “ma per la corsa lenta c’è sempre tempo, fino ai 50 anni almeno.”
    Brutto pirla, te lo dico veramente con il cuore, neh?
    Te la potevi risparmiare.
    Da parte mia, aribrutto pirla!
    🙂 🙂
    Ma se mi girano i maroni te lo do io non correre più.
    Brutto pirla a te e all’artrosi.
    🙂 🙂
    Ciao Dani, ma che stanare, sembrerà strano ma sono ancora vivo.
    Excucu

  9. max, quando ti convincerai che 6 stato fortunatissimo ad aver fatto quello che hai fatto ad una certa età, ti addormenterai col sorriso e col sorriso ti sveglierai, trovando maggior serenità nel presente e nel futuro, orgoglioso del tuo recente passato
    con grandissimo affetto

  10. Uzìììììì :-)))))
    c’er anche polenta di Storo….ma niente a che fare con la nostra Uncia del Rifugio Martina, the best in the world!

  11. @ excucu Max: mi unisco a te “dall’alto” dei miei 51 anni, delle mie tre ernie, del ginocchio faloppo.

    @ Pandino: effettivamente la corsa lenta non è allenante per i 400.
    “finchè la salute regge” ???!!!
    Pandino caro, in tutta sincerità e affetto, leggendo il tuo blog a volte mi sembra più un bollettino medico che una preparazione atletica.
    Divertiti e riguardati che i 50 anni arriveranno presto.
    baci

Lascia un commento