Test one

Non ho una tabella da seguire, non potevo permettermelo con la gamba che duole da mesi.

E quindi stasera non ho un’idea precisa di cosa fare.

Vabbè, inzio a chiedere qua e là ai vari regazzini cosa devono fare, alla ricerca di qualcuno a cui aggregarmi. Il gruppo del mio fratellone, Luca, Davide e Nicola oggi ha partenze dai blocchi, alcune accelerazioni e alla fine 3×200, recupero 7′. Mi piace, vado con loro. Raffaele che ne dici? …Sì, va bene, senza strafare però.

Non ho i chiodi, loro sì, ma non è un problema, tanto è il primo vero test di velocità per vedere come va l’anca. E c’è anche un po’ di controvento sul rettilineo finale, oltre alle zanzare tigre che nelle pause iniziano già a bucherellarmi, e siamo solo a maggio.

Le prime due ripetute sono all’85% circa, la terza da farsi un po’ più forte. Verranno fuori 27″18, 27″09, 26″64, sempre secondo dietro a Luca che fa 25″ e rotti, 25″ e rotti e 24″ e rotti, un altro pianeta. Almeno per il momento.

Torno a casa con sensazioni psicologiche e fisiche buone, l’anca non disturba quasi per niente, e le gambe seppur un pelo appesantite girano discretamente. Alla fine le chiappe erano in fiamme, vero, ma va bene così.

 

Alla prossima

 

Test oneultima modifica: 2011-05-06T21:44:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Test one

  1. e avevi dubbi sul scendere sotto i 26″ ? Come dice Totò “ma fammi il piacereeeee….”

    :-)))

    ai sociali farai il garone!

Lascia un commento