La sfida sul 600, l’anno dopo …e Menabrea n.17

600.JPG

Il mio infortunio del 2010 ci aveva tolto la soddisfazione di competere nella sfida sulla prova di mezzo, quella che vede me e Lucky a pari armi, essendo la distanza dei 600 la giusta via di mezza tra la mia e la sua specialità. Ma c’è anche Nicola, possibile outsider, che alla vigilia dichiara provo a tenere il vostro passo, anche perchè domani lui ha l’Americana al Corrigiuriati.

Oggi alle 13,40, graziati da una pioggia annunciata che non verrà, siamo pronti al via. Lucky propone 32″ ogni 200, con finale sperato in 1’35”. Io dichiaro 1’38” se va bene, Nicola non dichiara un cazzo.

Pronti, partenza… via!!!

Lucky parte in testa e continua, sempre in testa, passando in 32” ai 200, 1’05” ai 400.

Io mezzo metro dietro di lui, sempre. Con l’impressione di averne per passarlo, ma con l’idea precisa  di non farlo assolutamente, che là fuori tira vento.

Nicola è una decina di metri indietro.

Ai 400 ne ho per passarlo, e sono tentato, ma lui aumenta in una progressione forte, che un po’ mi allarma e certamente mi toglie dalla testa la voglia di tentare il sorpasso.

Troppo presto per lo sprint e la progressione non è il mio forte.

Ma gli sto attaccatissimo, e ai 100 dalla fine lo affianco in seconda e cambio violentemente passo, che questo invece è il mio forte.

Gli do subito quasi due metri, ma rimanendo nella seconda corsia, di fianco a lui, lasciandogli spazio all’interno, tanto siamo sul rettilineo.

E infatti dall’interno lui reagisce benissimo e lo vedo con la coda dell’occhio mentre mi torna sotto, fino a mezzo metro da me.

Mancano 20 metri all’arrivo.

Mantengo con uno sforzo IMMANE il vantaggio (avevo dichiarato allo Zio che vincevo, e mica potevo fare la figura del piffero, eh!) 

Chiudo davanti a lui in 1’37”2, ad un secondo dal mio PB, fatto però nell’estate di due anni fa, e coi chiodi, oggi eravamo senza.

Lucky è a circa mezzo secondo da me, mentre Nicola chiude in 1’42”.

Poi dopo 10′ loro fanno un 400 e io ASSOLUTAMENTE no (gambe di piombo!) rispettivamente in 1’03” e 1’06”, bravissimi!

Ma prima di andar via io e lucky facciamo 2×50 in 6”32 e 6”49, se non ricordo male son tempi vicinissimi al mio PB.

Che bella sfida, che bella seduta, che bella giornata!

 

Alla prossima

 

P.S.: Appena controllato, sui 50mt … è PB per due decimi! MENABREA N.17, domani me la sorseggio ben bene davanti ad una bella pizza alla “Caprese” di Monza, che mi sento di consigliare agli appassionati di pizza napoletana.

La sfida sul 600, l’anno dopo …e Menabrea n.17ultima modifica: 2011-06-22T17:18:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “La sfida sul 600, l’anno dopo …e Menabrea n.17

  1. eh eh che divertimento!

    Quando mi hai passato l’istinto è stato di resistere, ma poi ho pensato al 400 e sono arrivato bello sciolto, senza accumulo a 3/10 eh eh non mezzo secondo 🙂

    La sfida si potrà ripetere, a settembre, ma per vincere devi correre almeno 3″ meno e potrebbe non bastare eh eh :-))

  2. Sui 50 ho fatto 7″20 credo pieno di acido lattico e il secondo cercando di recuperare la tua partenza alla ASAFA 6″8 che vista la seduta credo sia un ottimo tempo!

    Boh…

  3. evabbè guarirà prima o poi, no? C’ha una bella velocità il ragazzo! E quella non dura tutta la vita, lo sai meglio di me 😉

  4. vero. ma il problemino ha indirettamente evidenziato problemi posturali e biomeccanici prima occulti. comunque sarebbe divertente provare…

  5. c’è poco da dire se non che il 400 è la gara che più mi piace in assoluto …ma sono frenato da alcune cose tipo che non potrò praticamente più correre, dovrò fare tantissima palestra che non mi piace …e ultimo, ma non ultimo se dovessi preparare il giro poi ti batto a mani basse :-))))

    Se potessi prepararlo con palestra come quest’anno e qualche campestre e garetta tipo 3000 allora potrei anche pensarci …

  6. a me invece mi preoccupa solo il piede… la palestra la si potrebbe limitare (tanto sei irrimediabilmente NEGATO)… per le campestri, 1 ogni 3 settimane e non ogni 2 come finora… secondo me sta mania di gareggiare è una delle cause del tuo problema, penso che stai pagando ora anche cazzate fatte in precedenza.
    una gara la recuperi in 5-7gg… se la vuoi affrontare bene devi scaricare nei 3-4gg precedenti, risultato gareggiando ogni 2 settimane:
    – o non ti alleni
    – o se ti alleni non recuperi e prima o poi ti spacchi.

  7. NEGATO per la palestra? e non l’hai visto con la palla medica!
    :-))))
    insomma, mi sembra che per il passaggio al 400 volere è potere, poi vedete voi.

    p.s.. guarda Lucky che io lo faccio per me eh, mica per te…lo sai che nelle sfide con te riesco a dare sempre il massimo 😉 …e quindi battermi NO NO non mi batterai MAI sul GIRO! Rassegnatevi tu e il Califfoi!
    😉

  8. bravo califfo! Hai capito tutto! :-))) …ma ovviamente il giorno in cui gli tocca il fondo lento mi metto in malattia! 😉

Lascia un commento