Seduta Mundial

Arrivare in pista oggi è una questione tra il panda che non vuole correre, che le gambe sono ancora pesanti, e il pandagrillo parlante che dice vai vai, non vorrai mica saltare un’altra seduta?!

Vince lui, e allora si va al Giuriati dove, dopo un breve riscaldamento, porto a termine 2x4x150, rec.1’/6’30”, in 22″1-23″8-23″2-23″7, poi ancora 22″1-23″4-22″7-22″7. Mi rincuoro con le docce nuove degli spogliatoi prima, e subito dopo con il doppio panzerotto mozzarella e pomodoro della nota pizzeria Mundial, ritrovo dei regazzini universitari. Tornare in ufficio in moto è un’impresa per sfidare Eolo che tenta di depistarmi. Fortuna che, nel microclima del Giuriati, Eolo non entra.

Rubrica Gli amici del Giuriati: Daniele mi racconta che l’altra sera è stato aggredito da due ragazzi  trentenni che sono riusciti, nel tentativo di estorcergli 100€, a sferrargli un bel cazzotone. Il nostro impavido, non potendo mostrare il suo proverbiale petto nudo li ha messi in fuga ricorrendo alla sua mazza da golf, custodita nel bagagliaio della sua auto. Fortuna che ultimamente aveva cambiato sport, perchè metterli in fuga con una palla ovale l’avrei vista dura.

 

Alla prossima

 

Seduta Mundialultima modifica: 2011-09-19T14:24:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Seduta Mundial

  1. sì sì
    … cioè…aspetta…mi fai venire un dubbio…
    gli spogliatoi di sinistra oggi erano chiusi per lavori…e io andavo sempre là…
    quindi oggi sono dovuto andare in quelli di destra…e le docce mi parevano proprio nuove…ma non so le sono già da un po’…

    menttre l’asciugacapelli è sempre quella chiavica di soffio appena accennato, che non asciuga una cippa di niente. Ed ecco perchè Uxì non viene mail al Giuriati
    😉

Lascia un commento