L’ordine dei fattori

juantorena.jpg

In via d’uscita da raffreddore ed enterite, se provassi a sudare un po’?

Quattro volte i 300 metri in 1′ recuperando 1′. Poi 3′ di pausa, idratarsi bene e ripartire per una roba allo stesso ritmo, ma a numeri invertiti, cioè tre volte i 400 metri in 1’20”, recuperando 1’20″…e scoprire che sono ancora vivo. E alla fine il cubano di Villasanta che insegna il tennis ai regazzini mi ha pure detto cazo…c’hai trentoto anni…pensavo ne avesi 30 al masimo…complimenti…cosa fai per tenerti giovane? …I 400 metri? ….cazo…. come Juantorena…..era la bellesa della corsa Juantorena…come lui nesuno più!

 

Alla prossima

Il 33 sta nel 42

con uzi al vicere.jpg

Criptico come titolo, ma ora mi spiego.

Stamattina, dopo 3 giorni di riposo (si fa per dire…) fatti apposta per non ripetere il forfait e poter finalmente sfidare Uzì sull’Alpe del Vicerè, alle 10,30 siamo ad Albavilla, e pronti-via. Ah, io non più in mountain bike, ma ben attrezzato con bici da corsa … e lui a piedi…

Gli prendo subito 100 metri in partenza grazie ad un avvio poco pendente, ma nel giro di meno di 15′ mi raggiunge e sorpassa, nel punto più duro dell’ascesa – circa 11% di pendenza – dove devo addirittura fermarmi e scendere dalla bici per rifiatare … un disonore provato solo una volta in vita mia, 15 anni fa. Lo Zio lo rivedrò poi solamente al traguardo, dove lui arriva in 30′ e pochi secondi, io in 33’49” (sulla mia agenda avevo pronosticato 33’48”!). Miglioro così il mio precedente tempo di ben 3′, e molto meglio con questa bici non credo oggi si potesse fare, perchè la moltiplica più piccola è di 42 denti! troppi rispetto ai 39 ben più adeguati per le asperità superiori all’8%. Oggi infatti, rispetto alla mtbk che ha permette rapporti ben più agili, ho guadagnato un minuto ad ognuno dei 3 intertempi, ma addirittura ho perso qualcosa nel pezzo più ripido dove sentivo pilastri di cemento al posto delle gambe.

Grande soddisfazione tuttavia, e grande divertimento, ma anche questo crono finale urla vendetta, come il precedente: finchè non scendo ALMENO sotto i 30′ non mi rassegno. Che mica posso pagarglieli sempre io i caffè allo Zio, eh! 😉

 

Alla prossima