Con le ali altrui

Oggi mi fa compagnia oltre che un sole splendido per scaldare una giornata insolitamente fredda, un abbronzatissimo (e quando mai?!) Daniele.

Devo correre 4x150mt con recupero 5′, e con l’intenzione di stare nell’intorno dei 20″ per ognuna delle prove. Lui si aggrega alla mia corsa solo sul rettilineo, cioè ai 100 mt, ma mi sprona non poco a tenere un bel ritmo sostenuto. Inmancabile il siparietto in cui io gli spiego che con questa seduta cerco di riprendere confidenza con la velocità e con la resistenza alla velocità, mentre lui mi ricorda che l’unica cosa che conta (oltre al triangolino che ci esalta) è la resistenza alla vecchiaia.

I tempi che inanello sono meglio del previsto, 19″96 – 19″73 – 19″60 – 19″12, tutti senza chiodate e con partenza molto graduale. La vera buona notizia è che il fastidio ai polpacci non c’è più.

 

Alla prossima

Con le ali altruiultima modifica: 2011-11-16T14:51:00+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento