Chi parte piano…

Mi scaldo per soli 7′, quindi devo partire lento, che poi oggi voglio pure vedere se riesco ad inanellarne 15 di 200, anziché i soliti 10, ma sempre col solito minutino sicck sicck di recupero camminando.

39″8 – 38″5 – 39″2 – 37″6 – 38″4 – 36″7 – 36″2 – 36″2 – 36″7 – 37″3 – 35″9 – 35″9 – 34″7 – 34″6 – 32″8.

Soddisfatto, soprattutto dopo doccia, pizzetta cotto e funghi e doppia focaccia genevose. Con un accenno di sole nel cielo milanese, rientro in ufficio. La serenità mi ricorda tanto quei bei pomeriggi foggiani, quando dopo aver fatto i compiti si faceva un giro in bici all’Edilizia Primavera, con gli amici, per andare a trovar le ragazze, che l’erba del vicino … si sa com’è.

La settimana è ben cominciata. E avanti così.

Alla prossima

Chi parte piano…ultima modifica: 2011-11-28T14:39:40+01:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Chi parte piano…

  1. così facendo credo di sviluppare capacità organiche, alla fine sono solo 3km frazionati, considerando che preparo 4 e 8, la proporzione mi pare sensata e questo tipo di seduta mi dovrebbe portare ad una corsa facile su ritmi non veloci ma sostenuti.
    mi piacerebbe arrivare a farne una decina in 32″, più avanti, o una quindicina in 34″

    è un lavoro peraltro che mi permette di mettere fieno in cascina senza stressarmi il fisico

    califfo, diglielo tu a ‘sti due che a me serve eccome ‘sto lavoro
    🙂

Lascia un commento