Lasciarsi correre…

…sì, ma …il più veloce possibile.

L’idea sperimentata domenica scorsa prosegue nella logica della seduta di oggi.

Ma anzichè correre 4×200 oggi corro 3×300. L’idea è sempre quella di lasciarsi correre negli ultimi 100metri di ciascuna prova, cioè smettere di spingere andando di inerzia e composti: ma oggi agli ultimi 100 metri ci arrivo con 200 metri veloci nelle gambe.

Sicchè mi scaldo facendo 2x50metri, per provare il ritmo (che deve essere quasi ritmo gara) e ottengo 7″23 e poi mesi i chiodi 7″11.

Sono pronto e allora parto, che oggi c’ho voglia.

Prima prova, partenza dallo start, per chiudere i 300 in 42″30, con passaggio ai 200 in 26″88 (13″38+13″50+15″42). Recupero 10′.

Seconda prova, partenza dai 300, per chiudere in 42″24, con passaggio ai 200 in 26″79 (13″31+13″48+15″45). Recupero 10′

Terza prova, partenza dai 200, per chiudere in 43″39, con passaggio ai 200 in  27″31 (13″43+13″88+16″08).

Nella terza prova dai 100 ai 200 un forte vento mi  ha frenato ma, nonostante questo, come si può dedurre ero un pochino cotto. No buono, no buono…

 

Alla prossima

Lasciarsi correre…ultima modifica: 2012-05-22T15:15:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento