Cinquantasei e settantasette

premiazione.jpg

Seconda gara della settimana, ai campionati regionali master.

Ci sono anche Nicola e Uzì, il pirmo a gareggiare sui 1500 (farà 4’54”), il secondo a tifare per noi.

E’ una gara in cui mi presento con poche ore dormite nella notte precedente e una gara sugli 800 ancora un pochino nelle gambe. Ma le sensazioni non sono male e nel provare il ritmo gara trovo facilmente il mio passo (2x50metri in 7″1 e 7″ netti).

Così allo start imposto la velocità di crociera che mi porta con passo regolare ai 200, ma piuttosto indietro rispetto ai primi due sui quali punto a recuperare qualcosina nella seconda parte. L’impressione è che ci riesca, tenendo fino in fondo un ritmo regolare che mi permette di chiudere in 56″77 dietro un 55″02 e un irraggiungibile 53″34.

Di solito il GIRO d’esordio stagionale è sopra i 57″, perciò quest’anno è cominciato un pochino meglio. C’è da essere ottimisti. Intravedo margini di migliormento notevoli, ma la poca voglia di gareggiare non so dove mi porterà. Domani è un altro giorno e si vedrà.

Intanto il tempo mi vale il secondo posto ad una edizione piuttosto snobbata dei regionali 2012, ma una medaglia fa sempre piacere.

 

Alla prossima

Cinquantasei e settantasetteultima modifica: 2012-06-02T20:20:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Cinquantasei e settantasette

Lascia un commento