Ad inseguire Alessio

Proposta ghiotta quella che mi offre Re Alessio, indiscusso sovrano dell’Americana del Giuriati.

Stasera dopo il lavoro – dunque col fresco (…si fa per dire) – mi propone di fare una seduta basata su 3x(200+150), recuperi 5’/7′. Rischia di essere una specie di replica della seduta di ieri, ma su volumi maggiori, e pergiunta sulle macerie muscolari che la accaldatissima seduta di ieri mi ha lasciato al posto delle gambe.

Ma so che in compagnia e su queste distanze a me consone la buona performance e il piacere di correre sono assicurate. Dunque accetto l’invito e poco dopo le 19 siamo pronti per partire, col sole che va a nascondersi in basso, lasciando la pista all’ombra.

Decido di impostare le prime 2 serie in progressione, riservandomi un po’ di energie per montare i chiodi nell’ultima serie e lì provare a spingere. Alessio invece imposta su ritmo gara tutte le sue ripetute e con costanza vola via dalla prima all’ultima lasciandomi quasi sempre (…nell’ultima serie affido la mia difesa ai chiodi) un paio di secondi circa indietro.

I miei tempi: nella prima serie 28″91 e 20″30, nella seconda serie 27″57 e 19″85, poi coi chiodi do tutto fino ad arrivare coi glutei in fiamme e lattato in circolo per un quarto ‘dora, e il risultato è 25″00 e 19″08. 

Vedo Alessio piegato sul prato e stravolto come me dalla fatica, ci rimane per qualche minuto, e questo mi fa sentire meno solo. Gli amici, in fondo, servono anche a questo. 😉

 

Alla prossima

 

Ad inseguire Alessioultima modifica: 2012-06-26T22:22:12+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento