Assente giustificato

Tre giorni tre, senza correre. Il mignolo fa ancora male, è spuntato anche un livido di fianco alla vescica esplosa, e prima di domenica credo sia improbabile tornare sul tartan.

Ne ho approfittato per andare un po’ in bici, complice la pista dell’Autodromo di Monza, aperta ai ciclisti, in fascia tardo pomeridiana. Non riesco a far tanti kilometri ancora, ma un paio di giri veloci mi sono tolto lo sfizio di farli, il primo in 10’47”, il secono in 9’58”, che vuol dire circa 12km alla media di 35km orari. Emozionante e rilassante correre su asfalto quasi perfetto, nello stadio della Formula 1, senza preoccuparsi di auto e moto che ti ronzano intorno, ma sommerso da un fiume in piena di ciclisti.

 

Alla prossima

Assente giustificatoultima modifica: 2012-07-06T14:27:29+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Assente giustificato

  1. hai ragione 🙂
    touché

    ma ci arrivo, ci arrivo, il problema sono le chicane e le varianti

    p.s.: e tu comunque pensa al tuo miraggio (29 sui 200)

Lascia un commento