In crescendo

Ieri mattina alle 8,30 fatti 15-20′ blandissimi e senza cronometro, solo per scaricare le tossine derivanti da altro, non dalla corsa.

Oggi alle 10 in pista a Villasanta, con l’idea di arrivare pian piano a fare 3×300 col passo di gara, dopo la seduta di mercoledì scorso in cui avevo corso 4x150metri, aumento un po’ i volumi e corro 200-150-200-150, recuperando 5′.

Parto con 40+30+30 per prendere un po’ di brio, e ootengo 5″99 – 4″35 -4″32. La gamba sembra buona oggi, nonostante un caldo umido piuttosto fastidioso per il respiro.

Il primo 200 viene in 27″52, da manuale. Il 150 viene un po’ lento – nosnostante la compagnia del mio fratellone – in 20″87. Semplice errore di valutazione del ritmo, direi. Poi decido di prendere un po’ di brio ancora, e allora mettiamo i chiodi.

Il successivo 200 viene in 27″31, ma inizio a sentire un po’ di fatica negli ultimi metri. L’ultimo 150, col fratellone questa volta quasi alle calcagna (lui farà 21″18) tiro fuori 20″32. Ma al traguardo sono in debito di ossigeno.

Occorrerà ora cercare di insierire almeno una seduta di forza e una di tempo run extensive a settimana, per rendere un po’ più utili sedute come quella di oggi.

 

Alla prossima

 

In crescendoultima modifica: 2012-09-30T16:12:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento