Stravaordinario

colle (2).jpg

Dopo averne provate un po’, abbandono la diffidenza e trovo l’app giusta per quel che mi piace: mappare i km e il profilo altimetrico delle mie uscite. Poi a contorno ci sono cose tipo la potenza media espressa, quella specifica espressa in ogni segmento, le calorie bruciate, ci sarebbe anche il controllo dei battiti e della frequenza di pedalata…insomma, per tutti i gusti grazie alla tecnologia degli smartphone (e supporto per bici faidame).

Ma la cosa più bella per me è poter vedere un grafico come questo, che fa tanto ciclista professional, con le uscite che si trasfromano – con un poco di sana ed infantile fantasia – in tappe dei grandi Giri.

Per la cronaca, ieri trovo un’ora per una Tregasio in parziale compagnia d’un tipo che deduce dalla scritta sulla mia divisa le origini simili a quelle del suo papà… eh ma io sono nato qua, sono leghista… e  sorride, mentre a me viene un po’ di orticaria…dove vai??? su a Tregasio???…Non ha senso…

Vabbè…dire che abbiamo almeno due ottimi motivi per dividere le nostre strade…,penso tra me e me.

Oggi invece una sessantina di km con quasi 700metri di dislivello (nel grafico sopra), per abbassare il mio precedente PB del Colle Brianza, di circa 30″, chiudendo in 14’30”, nonostante la stanchezza. Sono soddisfazioni!

 

Alla prossima

Stravaordinarioultima modifica: 2013-07-01T23:23:00+02:00da pandanilo
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Stravaordinario

  1. ….vedi ad attaccar bottone con gli sconosciuti? Ti è andata bene che non ti ha fatto lo SCHERZO DELLA CADREGA, eh?! Io ormai son misantropo dichiarato e quando qualcuno si avvicina mentre corro o sono in bici grugnisco come un cinghiale e scappan via 🙂

    Ma sopratutto: vogliamo la foto del supporto FAIDAME!!! :-)))))

    Grande Panda!!!

Lascia un commento