Dorini

Da un paio di giorni ho in mente di rifare i Dorini inventati dall’amico Levriero. Si tratta in pratica di inanellare serie continue e senza recupero di 300 veloci+200 lenti. Sino ad arrivare ad 8, o se si riesce anche a 10. Corsa mediamente sostenuta con recupero attivo.

Gli propongo di farli insieme ma per fortuna non riusciamo a combinare l’appuntamento, ci saremmo condizionati a vicenda, lui troppo veloce per me, io troppo lento per lui.

Mi sarebbe piaciuto vedere una sequenza di 65″/65″, ma alla fine corro tutti i 300 sotto i 70″, e precisamente:

66/72

69/79

68/71

67/73

69/73

69/71

66/73

66/64

Viene circa 69″ di media, compreso il recupero attivo…e va bene così. Ho faticato non poco…

 

Alla prossima

Scusate il ritardo…

Immagine

panda

…ma mi hanno migrato il blog, e non riuscivo a postare più, e nel frattempo ho preparato anche un’altra migrazione, passando ai Road Runners con l’amico Lucky (…ANCOR Più IN RITARDO DI ME).

Dunque un breve riepilogo a beneficio della mia stesa vacillante memoria in un corpo assonnato.

Mercoledì 13: nuoto, 80 vasche in 59′

Giovedì 14: rulli 45′

Sabato 16: 40 km in bici con tre salitelle e test della condizione (…così così)

Lunedì 18: esordio sui Dorini (10 volte 300+200 continui), con una media di 79″/79″ per un totale di 5km in 26′ e rotti

Martedì 19: rulli 40′ in agilità

Mercoledì 20: nuoto, ripetute 6×100 in 1’55” di media recuperando un minuto sicck sicck (Alessio il nuotatore che sfiorò le olimpiadi 15″ in meno nelle ripetute)

 

Alla prossima