Scusate il ritardo…

Immagine

panda

…ma mi hanno migrato il blog, e non riuscivo a postare più, e nel frattempo ho preparato anche un’altra migrazione, passando ai Road Runners con l’amico Lucky (…ANCOR Più IN RITARDO DI ME).

Dunque un breve riepilogo a beneficio della mia stesa vacillante memoria in un corpo assonnato.

Mercoledì 13: nuoto, 80 vasche in 59′

Giovedì 14: rulli 45′

Sabato 16: 40 km in bici con tre salitelle e test della condizione (…così così)

Lunedì 18: esordio sui Dorini (10 volte 300+200 continui), con una media di 79″/79″ per un totale di 5km in 26′ e rotti

Martedì 19: rulli 40′ in agilità

Mercoledì 20: nuoto, ripetute 6×100 in 1’55” di media recuperando un minuto sicck sicck (Alessio il nuotatore che sfiorò le olimpiadi 15″ in meno nelle ripetute)

 

Alla prossima

Go on

Ancora quattro giornate in un mix di delle tre discipline.

Venerdì nuoto, 80 vasche in 58′, di cui 20 di riscaldamento misto, 5×10 stile libero con rec. di 30″ e infine 10 vasche miste.

Poi sabato e domenica rispettivamente 60′ e 30′ di rulli.

E ieri 15×200 nel Parco di Monza, recuperando 1′ di cammino, con una media di 42″, Alessio invece 44″ circa. Incide nella differenza delle medie l’ultimo 200 in cui  giochiamo ancora a Tom & Jerry, questa volta gli concedo 5″ di vantaggio, ma al traguardo gliene rifilo 5″, chiudendo in 39″ lui, in 29″ io.

 

Alla prossima

 

Settimana da Smau

Dopo aver passato martedì mercoledì giovedì e venerdì in fiera non rimane molto tempo né energie per fare sport.

Oltre che alla fiera il mio fisico resiste anche ad un colossale acquazzone preso in moto nella giornata di mercoledì sia all’andata che al ritorno, con tangenziale a tratti allagata e visibilità praticamente azzerata. Resiste anche ad una cena di lavoro il giovedì, in un ristornate in che per me invece era proprio out, ma che mi blocca fino all’una di notte.

Sabato, finalmente, rinasco.

Non prima delle 14 però, quando di corsa armato di una compagnia insolita – la principessina in bicicletta – mi sparo il percorso rosso del Parco di Monza, chiudendolo sotto i 50′, laddove il nuotatore Alessio è sceso da 57′ a 54′.

E stamattina finalmente essendo arrivati i rulli – vecchi di vent’anni – mi piazzo sul terrazzo e sotto la pioggerellina strasudo per 40′, bello.

Domani si torna in piscina, col programmino che mi ha preparato Alessio, pare l’obiettivo di giornata siano le 70 vasche.

 

Alla prossima